24 febbraio 2018

Ambiguità e allusioni in una Roma segreta (con apertura riservata)

Mascherone d'ingresso di Palazzo Zuccari

Mascherone d’ingresso di Palazzo Zuccari

Una passeggiata con apertura riservata che ci porterà alla scoperta di alcuni luoghi sconosciuti nel cuore di Roma. Il nostro filo conduttore sarà l’ambiguità che caratterizza alcune opere d’arte, soprattutto opere sacre… fanciulle in estasi, fanciulle che offrono i seni, enormi fauci mostruose che sembrano inghiottire d’un colpo le persone: illusione e ambiguità, ma d’autore! Una passeggiata che ci permetterà anche di scopriremo un Bernini inedito in una chiesa sempre chiusa che merita tutto il nostro interesse. 

Leggi tutto

25 febbraio 2018

Basilica di S. Maria Maggiore: la loggia delle benedizioni

presbiterio di Santa Maria Maggiore

Santa Maria Maggiore

La più importante basilica di Roma dedicata alla Madonna è un vero scrigno di opere d’arte: dai mosaici del V sec. alle straordinarie opere realizzate da grandi artisti chiamati ad abbellire le tante cappelle gentilizie che nei secoli hanno arricchito la struttura originaria.
libro aperto su cui leggere la storia sacra.
La visita sarà completata dall’apertura della Loggia delle Benedizioni che si apre sulla facciata  e che raggiungeremo grazie alla scala berniniana. Qui oltre ad avere l’affaccio sulla piazza potremo ammirare i mosaici del XIII sec. con la storia della nascita della chiesa e  con la Vergine che indica il luogo dove si sarebbe dovuto erigere il suo tempio.

 

Leggi tutto

3 marzo 2018

S. Stefano Rotondo al Celio (spostata al 10 Marzo)

interno di Santo Stefano Rotondo

Sulla collina del Celio sono state rinvenute testimonianze archeologiche molto significative: un santuario di Mithra, il Templum Iovis Reducis e un santuario del Genius Castrorum. Quando la zona dei castra fu donata da Costantino al Papa vi fu edificata la chiesa dedicata al protomartire Stefano. Formata da una grande struttura circolare, anche se non si presenta più nella sue sembianze originali, conserva tutto il fascino delle origini. Continueremo nella nostra passeggiata per il Celio  godendo dell’atmosfera fuori dal tempo di questo luogo centrale eppure appartato.

Leggi tutto

3 marzo 2018

I Sotterranei: le case romane del Celio

Case-del-Celio

Il Celio è ricco di  sotterranei: alcuni visibili  per fortuna!
Sotto la basilica dei SS. Giovanni e Paolo sono state scoperte una serie di ambienti e stratificazioni edilizie concentrate tra il II e la fine del IV d.C, periodo in cui cominciarono i lavori della chiesa.
Un itinerario attraverso oltre 20 ambienti ipogei su vari livelli che mostrano l’evoluzione da insula a domus in cui sono presenti ricche decorazioni parietali: puttini fra girali di vite, uccelli in volo, eroti vendemmianti ma anche un ciclo cristologico databile al IX secolo d.C.

 

Leggi tutto

4 marzo 2018

Mostra: Egizi Etruschi a Montemartini (visita per Bambini dagli 8 anni)

profilo maschera egizia dorata e profilo maschera etrusca in terracotta

Mostra Egizi Etruschi a confronto

Una mostra che mette a confronto Egizi ed Etruschi in un dialogo lungo secoli!
I ritrovamenti delle recenti campagne di scavo a Vulci hanno dato l’imput per questa straordinaria mostra grazie ai preziosi oggetti egizi, databili tra l’VIII e il III secolo a.C che sono stati portati alla luce.  Questi oggetti, affiancati dalle opere della sezione egizia del Museo archeologico di Firenze, ci parlano di relazioni e scambi di culture che condivisero molto: l’Egizia e l’Etrusca. La nostra archeologa con un linguaggio semplice ma coinvolgente farà entrare i bambini in questo magico mondo!

 

Leggi tutto

4 marzo 2018

Etruschi a villa Giulia (visita per bambini)

Primo piano della coppia di sposi giacente sul sarcofago

Sarcofago degli Sposi

Gli Etruschi a Villa Giulia  ci sorprenderanno per i  capolavori esposti, provenienti da Vulci, Veio, Cerveteri, Pyrgi, Bolsena ecc.
Attraverso la visione di questi oggetti potremo ricostruire la vita di un popolo a cui si deve, almeno in parte, la grandezza di Roma! Gli utensili maschili e femminili ci parleranno di una tecnica costruttiva eccezionale e delle abitudini quotidiane; il sarcofago degli Sposi dei rapporti familiari; le straordinarie sculture del tempio di Apollo degli dei e del rapporto che gli Etruschi avevano con loro.

 

Leggi tutto

4 marzo 2018

Francesco Trombadori in mostra

Colosseo visto dal Palatino di Francesco Trombadori

Francesco Trombadori

Francesco Trombadori, pittore siciliano che si trasferisce a Roma per studiare e dipingere entra a far parte dei circoli romani che animano la Roma dei primi del ‘900.  Dallo storico Caffè Aragno  ritrovo dei Futuristi al Caffè Greco o Rosati partecipa attivamente alla vita culturale, scrive come critico d’arte e dipinge!
Dall’influenza divisionista a quella simbolista si arriva in un crescendo artistico ad uno stile personale di raffinata purezza formale. Nature morte, ritratti, nudi  e vedute romane immerse in un’atmosfera deserta e lunare.

Leggi tutto

18 marzo 2018

Pompei e le nuove aperture

Pomepi-Domus con impluvium pavimento a mosaico e in fondo edicola

Domus Pompei

Pompei: Il 2017 è stato un grande anno!
Hanno aperto numerose domus e noi cercheremo di vederle tutte.
Grazie alla Mostra allestita all’interno degli Scavi inoltre, avremo anche la possibilità di ammirare arredi e gioielli nonchè gli affreschi che decoravano alcune delle domus.
Il pranzo è al sacco e si svolgerà all’interno degli Scavi: eventualmente c’è un bar.

Leggi tutto

15 aprile 2018

Un giorno a Napoli: il Caravaggio e la Certosa di San Martino

in un turbinio di ali sopra due angeli abbracciati la Madonna della Misericordia con il bambino

Particolare delle Sette opere di Misericordia

Napoli custodisce un capolavoro che non può assolutamente essere ignorato: “le sette opere di Misericordia” di Caravaggio. Eseguito a Napoli durante la sua fuga ci colpisce per la sua grandezza e l’affollamento dei personaggi che, realizzati nella maniera “sintetica” degli ultimi anni, esprimono tutto il pathos di cui l’artista è capace.
Pausa pranzo
Nel pomeriggio ci innalzeremo verso la certosa di San Martino: luogo che domina il golfo dalla sommità del Vomero. Dal gotico al rococò le trasformazioni si sono susseguite in un crescendo di magnificenza.
Oggi trasformata in un museo possiamo ammirare la chiesa, i giardini panoramici, chiostri, la spezieria e il quarto del Priore…e un panorama da mozzare il fiato!
Raggiungeremo la Certosa con la nuova Metro dove le stazioni sono diventate attrazioni di fama internazionale.

Leggi tutto