23 giugno 2018 - Streghe riti e magie nella notte di San Giovanni

streghe e popolane intorno a un caprone per celebrare il sabba

Sabba delle streghe

Riuscite a procurarvi un rametto di biancospino?
Portatelo con voi in questa notte magica!
Una passeggiata  in cui individueremo i luoghi in cui vissero o furono uccise le streghe, le fattucchiere e negromanti più famose della nostra città.  Si tratta di storia vera di donne condannate a morire sul rogo. Fin dai tempi dell’antica Roma ci si scagliava contro le cosiddette striges, nome che deriva dagli uccelli rapaci di aspetto femminile, divoratrici di bambini. Scopriremo con stupore che i secoli in cui si verificò un vero e proprio accanimento contro di loro non furono i cosiddetti secoli bui del Medioevo ma piuttosto l’età moderna.
Per onorare la tradizione, alle donne single che proprio desiderassero trovare marito, sveleremo un antico rituale da mettere in pratica in  questa notte…la notte delle streghe!

Luogo: Base della scalinata dell'Aracoeli
Data: 23 giugno 2018
Orario: 21:00
Durata: due ore circa
Costo: Quota per i Soci 10,00 (comprensivo di radioricevente per un migliore ascolto)

PRENOTA ORA!

5 Comments »

  1. Patricia ha detto:

    Buongiorno Anna Maria, vorrei prenotare anche questa per due persone…aspetto un tuo gentile riscontro

    buon venerdì

    Patricia

  2. Gloria Camba ha detto:

    Buongiorno, mi prenoto per questa passeggiata…1 persona, grazie!
    Buona giornata

  3. Susanna liso ha detto:

    Prenotare 2 persone per la notte delle strghe

RSS feed for comments on this post. / TrackBack URI

Lascia un commento

23 giugno 2018

Turner al chiostro del Bramante

Turner: Ulisse sulla sua nave schernisce Polifemo fra le montagne nel lato sinistro del dipinto

Turner, Ulisse schernisce Polifemo

Turner, il pittore inglese che riesce a far sognare con i suoi paesaggi!
Nato a Londra nel 1775, appartiene al movimento cosiddetto Romantico ma è un grande precursore degli Impressionisti.  Nei sui dipinti protagonista assoluto è il colore e l’intento principale del pittore non è raccontare ma trasmettere sentimenti.  Sono in mostra le opere più care all’artista; quelle che aveva realizzato e conservato per sè, una raccolta che Turner aveva desiderato avere vicino per tutta la sua vita e che adesso si trova al Tate di Londra.

Leggi tutto

23 giugno 2018

Streghe riti e magie nella notte di San Giovanni

streghe e popolane intorno a un caprone per celebrare il sabba

Sabba delle streghe

Riuscite a procurarvi un rametto di biancospino?
Portatelo con voi in questa notte magica!
Una passeggiata  in cui individueremo i luoghi in cui vissero o furono uccise le streghe, le fattucchiere e negromanti più famose della nostra città.  Si tratta di storia vera di donne condannate a morire sul rogo. Fin dai tempi dell’antica Roma ci si scagliava contro le cosiddette striges, nome che deriva dagli uccelli rapaci di aspetto femminile, divoratrici di bambini. Scopriremo con stupore che i secoli in cui si verificò un vero e proprio accanimento contro di loro non furono i cosiddetti secoli bui del Medioevo ma piuttosto l’età moderna.
Per onorare la tradizione, alle donne single che proprio desiderassero trovare marito, sveleremo un antico rituale da mettere in pratica in  questa notte…la notte delle streghe!

Leggi tutto

27 giugno 2018

Passeggiata serale: L’ “Ortaccio” l’altro Ghetto

Susanna e i vecchioni

Immagine a scopo illustrativo

I Papi e la prostituzione: un dilemma insanabile.
Si doveva conciliare morale e finanza… decisamente un grande conflitto di interessi! Le tasse che le meretrici versavano grazie alla loro attività costituivano uno degli introiti più consistenti. Possono allora essere cacciate? No di certo. Vengono relegate in una parte della città, un vero e proprio ghetto con tanto di porte. Naturalmente le cortigiane sono escluse da queste leggi.
Ieri come oggi il mondo è fatto a scale…Luoghi, storie, aneddoti ci allieteranno in questa passeggiata serale .

Per il tema trattato questa visita è adatta ad un pubblico adulto

Leggi tutto

29 giugno 2018

Matera: sassi, grotte, chiese rupestri (posti esauriti)

Matera vista da una grotta

Matera è nata quando le prime popolazioni, nel paleolitico, si sono insediate nelle grotte che il territorio offriva.
Nel tempo si è creata un’intera città scavata nella roccia, con strade che sono tetti e porte che costituivano l’unica fonte di aria e di luce.
Un luogo che dal degrado, grazie al risanamento e ad un attento restauro, si è trasformato in un esempio tangibile di evoluzione architettonica e paesaggistica.
Il sistema abitativo si articola lungo il pendio creando uno scenario urbano  di incomparabile bellezza.
La città è divisa in tre parti che si fondono tra loro: il sasso Barisano a nord, il Caveoso a sud con al centro il Piano dove nel XIII sec. è stata edificata la cattedrale.
Certamente è uno dei luoghi da vedere almeno una volta nella vita per essere trasportati in un mondo che oggi potremmo percepire come irreale!

Venerdì 29 Giugno:  Venosa e arrivo a Matera
Sabato 30 Giugno:  Parco della Murgia chiese rupestri e sassi: in una parola Matera
Domenica 1 Luglio:  Cripta del peccato originale e rientro a Roma

Details »

Leggi tutto

5 luglio 2018

I romani più antichi di Roma (non solo Ghetto)

Particolare del Portico D'Ottavia al Ghetto

Portico D’Ottavia

Gli Ebrei romani sono a Roma praticamente da sempre!
Una passeggiata serale nel cuore di Roma percorrendo alcuni angoli tra i più significativi della cultura ebraica, a cominciare da Trastevere dove si contava la maggiore concentrazione di ebrei. E’ qui che sorge la prima sinagoga, la più antica d’Europa, i cui resti sono ancora visibili. Sull’ altra sponda ci aspetta il luogo dove la concentrazione di ebrei stata sicuramente alta ma forzata: il ghetto.
Ne scopriremo la storia, le tradizioni ma soprattutto i luoghi.

Leggi tutto

7 luglio 2018

Villa d’Este nella magica illuminazione notturna

fontana della Rometta illuminata a Villa D'Este

Fontana della Rometta

Il cardinale Ippolito II d’Este, governatore di Tivoli, volle ricreare qui i fasti delle corti di Roma e Fontainebleau.
Chiama per decorare la villa i più noti artisti del momento ma soprattutto vuole uno splendido giardino dove l’ingegneria idraulica, lo studio della prospettiva e la scenografia teatrale si fondono mirabilmente con il verde rigoglioso della natura e contribuiscono a creare innumerevoli giochi d’acqua.
Approfitteremo dell’ apertura notturna per scoprire che le fontane di notte hanno tutta un’altra magia!

Leggi tutto

11 luglio 2018

Passeggiata serale: Cortigiane “oneste”

primo piano di Tullia D'Aragona cortigiana e poetessa

Tullia D’Aragona

Nel Cinquecento Roma era già chiamata “terra di donne”. Vi giungevano da ogni parte d’Italia e anche dall’estero, giovanissime, di piacevole aspetto, accompagnate dalle rispettive madri che ne gestivano l’avvenenza, scegliendo ricchi clienti tra i rampolli delle casate dell’Urbe e con essi la certezza di poter condurre una vita agiata.
In una frizzante passeggiata che da Piazza Farnese ci porterà alla chiesa di Sant’ Agostino, scopriremo fatti e “fattacci” della corte papale del Rinascimento.

 

 

Leggi tutto

14 luglio 2018

Passeggiata esoterica: Prati il quartiere della “discordia”

fontana al centro della Piazza illuminata nella notte

Piazza dei Quiriti a Prati

Prati è un quartiere nato nell’Ottocento, all’indomani di “Porta Pia”.
La Roma laica e massonica progetta la costruzione del nuovo quartiere  sull’ampia zona dei “prati di castello”, creando un tessuto urbanistico a pianta ortogonale con gli “scatoloni” umbertini destinati a oscurare la cupola di S. Pietro. Le strade intitolate a personaggi dichiaratamente anticlericali o del paganesimo accendono ancor di più la polemica fra clericali e forze laico-massoniche che costellano il quartiere di edifici rappresentativi del nuovo Stato quali il Palazzo di Giustizia, la chiesa valdese e le caserme. Il “diabolico” assedia il Vaticano che risponde con la misteriosa chiesa neogotica del “Sacro Cuore” che custodisce le anime del purgatorio: se il potere temporale della Chiesa è finito continua quello sull’aldilà!

Leggi tutto

20 luglio 2018

Passeggiata serale: Fantasmi!

cupola vista attraverso bolla di sapone

Fantasma?

Una passeggiata ad alto profilo culturale, che sicuramente ci indurrà a meditare ogni qualvolta ci sentiremo sfiorare da un soffio di vento gelido:  perchè?
Perchè il vento freddo  è sintomo di FANTASMA!
Scopriremo i vicoli e gli angoli dove si celano, appaiono, bivaccano: e se in questa passeggiata non riusciremo a vederli, dal momento che ormai sapete dove trovarli, potrete riprovare in ore e tempi più appropriati. Incontreremo personaggi noti e meno noti: Beatrice Cenci, Mastro Titta, i diavoli del Pantheon, la carrozza infuocata di donna Olimpia e tanto altri, ma soprattutto passeremo un paio d’ ore  in “piacevole” compagnia.
La passeggiata è tutta in esterna non si entra dentro Castel s. angelo)

Leggi tutto