13 Settembre 2019 - Milano con Cenacolo di Leonardo da Vinci (viaggio confermato, ultime due camere disponibili)

Non è che dalle cuspidi amorose
crescano i mutamenti della carne,
Milano benedetta
Donna altera e sanguigna
con due mammelle amorose
pronte a sfamare i popoli del mondo,
Milano dagli irti colli
che ha veduto qui
crescere il mio amore
che ora è defunto.
Milano dai vorticosi pensieri
dove le mille allegrie
muoiono piangenti sul Naviglio. (Alda Merini)

 

 

Venerdì      13 Settembre: Castello sforzesco e “Ultima Cena” di Leonardo da Vinci
Sabato        14 Settembre:  Sant’Ambrogio, San Lorenzo e Navigli
Domenica  15 Settembre: Brera e Duomo


Venerdì 13 Settembre

Appuntamento ore 14 in Hotel.
Prenderemo insieme la Metro che ci porterà al Castello Sforzesco. Il castello è stato costruito nella seconda metà del trecento dai Visconti ma è con gli Sforza che gode di maggior prestigio, quando Ludovico il Moro fa arrivare alla sua corte i più grandi artisti del tempo tra cui il Bramante e Leonardo.
Al suo interno, oltre ad ammirare la straordinaria Pietà Rondinini di Michelangelo, avremo modo di iniziare a calarci nel complesso mondo leonardesco grazie alla mostra allestita per l’occasione. Di recente è stato svelato l’intervento di Leonardo in una delle sale del Castello.
Santa Maria delle Grazie è voluta da Ludovico il Moro per adeguarsi alle corti più ricche d’Italia con un monumento degno per stile e grandezza. Siamo in pieno Rinascimento e il nuovo stile imperversava ovunque!E’ qui, nella parete del refettorio del convento, che Leonardo dipinse alla fine del ‘400 la famosa “Ultima cena” in una tecnica mista a secco che purtroppo ha dato molti problemi!D’altra parte Leonardo amava la perfezione e procedeva con ritocchi continui per cui l’affresco non poteva certo essergli congeniale!
Rientro in Hotel
Cena in Ristorante

 

 


Sabato 14 Settembre

Ci sposteremo insieme con la Metro per arrivare nella zona delle Basiliche.La Basilica di Sant’Ambrogio è la maggiore espressione di romanico lombardo e al suo interno potremo ammirare il paliotto dell’altare maggiore del IX secolo interamente d’oro: un vero capolavoro d’arte carolingia!
Alla fine della nostra passeggiata una fila di colonne ci porterà indietro nel tempo per ricordarci che Milano è stata la capitale dell’impero romano d’Occidente a cavallo tra IV e V sec. E’ a questo periodo che risale la basilica di San Lorenzo: la più antica basilica a pianta centrale d’Italia, modello per San Vitale a Ravenna.Una pausa pranzo più lunga permetterà a chi vuole fare shopping di scatenarsi! Sarà necessario prendere la metro gialla e in una fermata si è a via Montenapoleone!
Coloro che amano camminare invece potranno arrivare a piedi ai Navigli scoprendo angoli nascosti e cominciando ad immergersi nell’atmosfera della “Milano da bere”.Volendo abbiamo anche il folklore di un  mercato coperto dove il pescivendolo fa street food.
Alle 17 ci troveremo tutti a Porta Ticinese, per scoprire il meglio dei Navigli ed entrare nel mondo di una poetessa milanese dei nostri tempi, la “diversa e sfortunata” Alda Merini.
Rientro in Hotel
Cena in Ristorante

 

 

 


Domenica 15 Settembre

La Pinacoteca di Brera è uno scrigno che racchiude capolavori da capogiro! La Pietà di Giovanni Bellini e il Cristo Morto del Mantegna; lo Sposalizio della Vergine di Raffaello e la Pala Montefeltro di Piero della Francesca; la Cena in Emmaus di Caravaggio e il Bacio di Hayez.
Il nuovo allestimento renderà la visita allettante anche per chi ha già visitato questo luogo straordinario. Proseguendo verso il Duomo toccheremo sicuramente la Galleria e qualche altro luogo significativo.
Il Duomo, simbolo di Milano, è sicuramente il monumento che tutti associamo al gotico italiano. La prima pietra venne posta nel 1386 ma è solo con Napoleone  che vede la fine con la costruzione delle ultime guglie e della facciata.
Abbagliati dall’esuberanza dell’esterno, quando entreremo saremo sicuramente colpiti dall’ampiezza colossale dello spazio interno che s’innalza su 52 pilastri a fascio.
Per la sua costruzione fu convocata una commissione internazionale ma presto gli esperti italiani e d’oltralpe arrivarono al conflitto aperto! Alle regole rigide dei francesi gli italiani anteponevano la loro conoscenza tecnica  e artistica, soprattutto volevano superare gli errori di Notre-Dame creando una struttura più larga e luminosa.
A quanto pare ci sono riusciti e nonostante il rimprovero di Mignot che prima di lasciare il cantiere disse: “ars sine scientia nihil est” … il Duomo è sempre in piedi!
Rientro in Hotel per recuperare il bagaglio e rientro a Roma

 

Il programma potrebbe subire modifiche in corso di svolgimento per motivi organizzativi

La quota a persona è di  348 €

La partenza sarà confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

 

                 


                                                     

 

La Quota comprende

  •  Sistemazioni hotel ****Portello  in B&B e cene al ristorante Mes Amis
  • Sistema di amplificazione per un migliore ascolto
  • Assistenza per tutto il viaggio di un accompagnatore da Roma
  • Visite guidate a cura di una storica dell’Arte specializzata ed esperta
  • Assicurazione viaggio

 

La Quota non comprende

 

  • Viaggio e biglietti metro
  • Supplemento singola: 43 € a notte
  • Bevande a cena (al di fuori di quelle previste)
  • Biglietti: 12 € Cenacolo; 10 € Castello Sforzesco; 14 € Brera (compresa prenotazione); 3 € Duomo
  • Tessera Associativa dell’anno in corso (4 €)
  • Assicurazione annullamento viaggio: 18 €; annullamento con singola 20 €; Eventuali mance
  • Quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

 

 Prenotazioni entro il 22 Giugno con il versamento di un acconto di 100 €

 

L’Hotel Portello si trova sulla metro Lilla (direzione San Siro, fermata Portello)
Il ristorante si trova a 2 fermate Metro dall’Hotel.
Si consiglia appena arrivati a Milano di acquistare i biglietti giornalieri in modo da avere corse illimitate.

 


 

Luogo: Milano Hotel Portello, Via Guglielmo Silva, 12
Data: 13 Settembre 2019
Orario: 14:00
Durata: Tre giorni
Costo: Quota 348 €

PRENOTA ORA!

Nessun commento »

Lascia un commento

9 Agosto 2019

Acqua e Luce, fontane e obelischi: Passeggiata serale

piazzadispagna

Acqua e Luce si traducono nel centro di Roma in fontane ed obelischi. Le piazze più belle, gli angoli più suggestivi sono caratterizzati dallo zampillìo dell’acqua e dalla svettante presenza di un obelisco. La nostra passeggiata ci trasporterà nel magico mondo dell’acqua e della luce, fontane ed obelischi simboli e strumenti di potere. Dalla maestosa Trinità dei Monti alla famosa Piazza Navona scopriremo come spesso fontane e obelischi si fondano in un unicum, talvolta spettacolare.

Leggi tutto

24 Agosto 2019

Insula dell’Ara Coeli (permesso speciale)

insula_dell_ara_coeli

Ci aprono l’Insula dell’Ara Coeli tra il Vittoriano e la scalinata del Campidoglio. Un edificio che era alto almeno cinque piani e che mostra ancora oggi al piano terreno le tabernae mentre sopra si conservano gli altri piani collegati da una scala interna di epoca medioevale.
Si potranno vedere quindi non solo le fondamenta come spesso accade nei sotterranei ma salire e scendere girovagando per le stanze!   L’edificio venne risparmiato dai lavori di demolizione che interessarono negli anni ’30 tutte le pendici del colle capitolino.

Leggi tutto

25 Agosto 2019

Monte dei Cocci (apertura speciale)

Monte dei cocci a Testaccio

Una visita estiva in uno dei luoghi più caratteristici e amati di Roma!
Il Monte dei cocci a Testaccio.
Il Monte dei Cocci a Roma è molto famoso: come sappiamo la città non è formata solo dai sette colli ma è formata da tantissimi “Mons”.
Testaccio è una collina artificiale ottenuta esclusivamente dai frammenti o cocci (in latino “testae” da cui il nome Testaccio) di milioni di anfore usate per il trasporto delle merci che sbarcavano in epoca romana nel vicino porto fluviale. I cocci, trasportati su carri e scaricati da facchini si sono accumulati con ogni probabilità tra il periodo augusteo e la metà del III secolo d.C.,
Il quartiere è famoso anche per il “Ludus Testacciae” e per le feste medioevali dei tori e dell’albero della cuccagna si passerà poi ai banchetti gastronomici delle famose Ottobrate romane.

 

 

Leggi tutto

28 Agosto 2019

I Borgia a Roma: Passeggiata serale

I Borgia: una saga familiare che vede Roma come principale sede delle loro intrighi.
Nell’Agosto del 1492 prende possesso della della città di Roma il neoeletto Papa Alessandro VI: il famigerato Rodrigo Borgia!
Ripercorrendo alcuni luoghi emblematici, inerenti alle vicende familiari, ci destreggeremo tra storia e leggenda. Cesare e Lucrezia, Vannozza Cattanei e Giulia Farnese: personalità diverse e interessi politici si intrecciano in avvincenti storie  nella Roma del Rinascimento.
Giochi di potere e giochi erotici, feste e complotti, matrimoni e omicidi.
E’ stato realmente il Valentino a far uccidere il fratello Giovanni Borgia, duca di Gandia? E Lucrezia… fu pedina innocente o ammaliatrice consapevole?
Questo e molto altro verrà svelato in alcuni luoghi legati alle vicende dei nostri protagonisti.

 

Leggi tutto

29 Agosto 2019

Palazzo Altemps e le sculture di BNL (apertura serale)

Palazzo Altemps

Palazzo Altemps si trova in pieno centro, a due passi da Piazza Navona. Conserva ancora la struttura rinascimentale e al primo piano possiamo ammirare ancora i soffitti lignei, gli affreschi parietali  e una magnifico loggia.
Oggi è un museo archeologico che ospita tantissime opere straordinarie e collezioni antiche come quella dei Mattei e Boncompagni Ludovisi con sculture famose come il “trono Ludovisi” o il “Galata suicida”. Da pochi giorni sono esposte anche 5 sculture che Bnl ha donato per 5 anni al Museo perchè possano essere ammirate pubblicamente!

Leggi tutto

30 Agosto 2019

Il Sepolcro degli Scipioni (permesso speciale per sole 12 persone)

Il Sepolcro degli Scipioni è uno dei più prestigiosi sepolcreti che troviamo a Roma. Di epoca repubblicana, situato sulla via Appia Antica, nei pressi di Porta San Sebastiano, venne ritrovato nel 1780. Il monumento, scavato nel tufo della collina, presenta una pianta quasi quadrata, con quattro grandi pilastri che lo dividono in sei gallerie: quattro che fiancheggiano i lati e due che si incrociano al centro. Oltre alla tomba degli Scipioni, il sito archeologico comprendere testimonianze datate dall’inizio del III secolo a.C. sino all’epoca tardo antica e a quella medievale, fra cui alcune ricollegabili a sepolcri di epoca repubblicana. Abbiamo anche  un colombario dipinto e restaurato in occasione della recente valorizzazione.

Leggi tutto

13 Settembre 2019

Milano con Cenacolo di Leonardo da Vinci (viaggio confermato, ultime due camere disponibili)

Non è che dalle cuspidi amorose
crescano i mutamenti della carne,
Milano benedetta
Donna altera e sanguigna
con due mammelle amorose
pronte a sfamare i popoli del mondo,
Milano dagli irti colli
che ha veduto qui
crescere il mio amore
che ora è defunto.
Milano dai vorticosi pensieri
dove le mille allegrie
muoiono piangenti sul Naviglio. (Alda Merini)

 

 

Venerdì      13 Settembre: Castello sforzesco e “Ultima Cena” di Leonardo da Vinci
Sabato        14 Settembre:  Sant’Ambrogio, San Lorenzo e Navigli
Domenica  15 Settembre: Brera e Duomo


Details »

Leggi tutto

22 Settembre 2019

Pompei

Pompei: sempre un piacere perdersi tra le tante domus, insulae e taberne!
Fiorente città in una posizione strategica viene annessa a Roma nel III sec. a.C.
L’eruzione del Vesuvio ce la lascia intatta.
Anche se siamo stati più volte in questo splendido sito è sempre possibile vedere qualcosa di nuovo perchè ogni volta non si sa cosa sia aperto e cosa no.
Il pranzo è al sacco e si svolgerà all’interno degli Scavi.
All’interno degli Scavi c’è Autogrill.

Leggi tutto

12 Ottobre 2019

Impressionisti segreti: Mostra a Palazzo Bonaparte

“Impressionisti segreti” è la prima mostra organizzata nel nuovo spazio espositivo ricavato nel grande Palazzo Bonaparte restaurato dalle “Generali”.
Il supporto di Arthemisia, nota organizzatrice di mostre, ci rassicura sulla qualità espositiva.
I nomi sono noti: Monet, Pissarro, Renoir, Caillebotte, Zandomeneghi, Morisot, Gauguin e altri.
Le opere invece pare non siano note: saremo piacevolmente sorpresi da dipinti appartenenti a collezioni private, e quindi poco conosciuti, alcuni sicuramente mai visti!

Leggi tutto

26 Ottobre 2019

San Gimignano e Volterra

 

Due giorni in una Toscana dove turismo ed  echi medioevali si incontrano!

San Gimignano affonda le sue radici sicuramente al periodo etrusco, ma è dall’anno mille che vede la prosperità, grazie ai pellegrini che percorrono la via Francigena in direzione di Roma.
Oggi è famosa per le sue torri, una caratteristica di tutte le città medioevali certo, ma purtroppo persa e le torri integrate nel tessuto urbano nelle altre città non svettano più.
Anche qui ne son rimaste pochissime 13 su 72… in pratica c’erano più torri che case!
Abbiamo scelto un Hotel storico e centralissimo, in Piazza della Cisterna. Le camere panoramiche sia che si affaccino sulla piazza, sia che diano sulle colline circostanti, ci permetteranno un risveglio da favola  ?

Volterra è forse meno conosciuta di San Gimignano ma certo non meno importante!
Era una delle 12 Lucumoniae etrusche e riuscì a mantenere la sua indipendenza durante la dominazione romana nonchè un notevole  benessere economico grazie all’estrazione di sale, zolfo e allume.
E’ a questa ricchezza che deve la sua grande importanza nel Medioevo ma purtroppo anche il suo declino poiché la rende preda di mire politiche ed economiche: Firenze non fu indifferente a tanto splendore!
Inserita nel dolce paesaggio collinare toscano ecco che ad ovest abbiamo un’interruzione: appare l’impressionante spettacolo delle Balze!
Pareti a picco che delimitano altissime voragini che nel passato hanno inghiottito intere necropoli.

 

 

 Sabato 26 Ottobre: San Gimignano
Domenica 27 Ottobre: Volterra


Details »

Leggi tutto

14 Dicembre 2019

Impressionisti segreti: Mostra a Palazzo Bonaparte

“Impressionisti segreti” è la prima mostra organizzata nel nuovo spazio espositivo ricavato nel grande Palazzo Bonaparte restaurato dalle “Generali”.
Il supporto di Arthemisia, nota organizzatrice di mostre, ci rassicura sulla qualità espositiva.
I nomi sono noti: Monet, Pissarro, Renoir, Caillebotte, Zandomeneghi, Morisot, Gauguin e altri.
Le opere invece pare non siano note: saremo piacevolmente sorpresi da dipinti appartenenti a collezioni private, e quindi poco conosciuti, alcuni sicuramente mai visti!

Leggi tutto