30 Novembre 2019 - Le luci di Salerno e Paestum con biglietto d’ingresso gratuito (viaggio confermato, ultimi giorni per prenotare)

 

Anche quest’anno le luci d’Artista renderanno Salerno un luogo fantastico, fiabesco e spettacolare!
Salerno è anche una città dalle origini antiche e non andremo solo per vicoletti alla ricerca delle luminarie più belle: la nostra priorità sarà scoprirne le origini e i tesori nascosti.
Nel complesso di San Pietro a Corte troviamo le tracce di Arechi II re dei Longobardi che per sfuggire a Carlo Magno fece di Salerno la sua nuova corte.
Il Duomo, realizzato sotto il Normanno Roberto il Guiscardo nell’XI sec., che ha ancora il portale fuso nel 1090 a Costantinopoli!
Dopo una ricca colazione a Castellabate piccolo borgo reso celebre dal film “Benvenuti al sud” proseguiremo per Paestum dove uno straordinario Museo e dei templi imponenti ci lasceranno un ricordo indelebile di questi 2 giorni !
 Sabato 30 Novembre : Salerno con le luci
Domenica 1 Dicembre: Paestum con Sara


 Sabato 30 Novembre

Partenza ore 7  da Piazzale dei Partigiani

Salerno con i suoi vicoli, chiese, opere d’arte antiche e moderne. Spazieremo dai Longobardi al Romanico fino al barocco ma scopriremo tra le vie anche elementi della Street Art che valorizza alcune tra le pareti del centro.
Pranzo libero
Dopo pranzo continueremo il nostro tour completato da un resoconto dei temi che le luci di quest’anno tratteranno.

Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento a Castellabate

 

 

 

 


 

Domenica 2 Dicembre

Partenza per Paestum dopo “due passi” tra i vicoli di Castellabate.
Paestum: l’antica città greca ci offre l’occasione di poter “leggere” attraverso i suoi resti la storia dai Greci ai Romani.
I suoi tre templi dominano la verdeggiante pianura e costituiscono la grande attrattiva dell’area.
Proveremo l’incredibile ebrezza di salire all’interno di un tempio: una esperienza unica!

Pranzo libero
Non possiamo lasciare Paestum senza un’accurata visita al Museo dove troviamo documentato il passaggio da colonia greca a colonia latina ma soprattutto l’unico esempio di pittura di età greca della Magna Grecia: le famose lastre dipinte della cosiddetta Tomba del Tuffatore.
Rientro verso Roma

 Il programma potrebbe subire modifiche in corso di svolgimento per motivi organizzativi
Il viaggio sarà confermato al raggiungimento del numero minimo dei partecipanti

Quota a persona € 234

La prenotazione sarà confermata al versamento dell’Acconto di 80 €


 

La Quota comprende

  • Sistemazioni hotel  **** a Castellabate (HB)
  • Trasferimenti in Pullman GT
  • Sistema di amplificazione per un migliore ascolto
  • Assistenza per tutto il viaggio di un accompagnatore da Roma
  • Visita guidata a Salerno
  • Visita guidata a Paestum a cura di Sara Millozzi
  • Assicurazione viaggio “Nostop Gruppi” di Europ Assistence

La Quota non comprende

  • Supplemento singola: € 20 a notte
  • Bevande a cena (al di fuori di quelle previste)
  • Pranzi
  • Eventuali ingressi
  • Tessera Associativa dell’anno in corso
  • Eventuali mance
  • Assicurazione annullamento viaggio (facoltativa) €12€ / 13€ con supplemento singola
  • Quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
     

 

 

 

Nessun commento »

Lascia un commento

25 Gennaio 2020

Scala Santa e Sancta Sanctorum

Sancta_Sanctorum

Il Laterano è da sempre la zona più sacra di tutta Roma. E’ qui che sorse la prima Basilica cristiana ed è qui che i Papi scelsero di abitare. Sul luogo dell’antico Palazzo, Sisto V fece costruire un nuovo palazzo da Domenico Fontana per conservare la cappella privata dei Papi (Sancta Sanctorum), antica Cappella di San Lorenzo.
Entreremo nella cappella che ancora oggi è ritenuta uno dei luoghi più sacri del mondo; totalmente decorata dai Cosmati, conserva numerose reliquie tra cui il celebre Volto Santo.
Si tratta di
 un’immagine miracolosa, di origine acheropita, che ritrae Gesù: ovvero immagine non dipinta da mano umana ma da San Luca per tramite di un angelo.
Porta alla Santa Cappella la Scala che secondo la tradizione fu trasportata a Roma direttamente da Gerusalemme dall’Imperatrice Elena, madre di Costantino, nel 326.
Noi percorreremo le scale laterali, edificate dal Fontana le cui pareti sono abbellite da dipinti cinquecenteschi.

Leggi tutto

25 Gennaio 2020

La Spezieria di Santa Maria della Scala (posti esauriti)

La Spezieria di Santa Maria della Scala

La Spezieria di Santa Maria della Scala è un vero gioiello nascosto tra i vicoli di Trastevere. I Padri Carmelitani Scalzi ci aprono le porte della loro antica Spezieria: un’ occasione unica per immergerci in un mondo misterioso fatto di antichi profumi e arcane preparazioni galeniche. In un arredamento settecentesco, tra alambicchi e antiche maioliche, un Padre dell’ Ordine Carmelitano ci introdurrà nel magico mondo delle piante medicinali e nella storia della farmacia più antica di Roma e più famosa del ‘600. Prima entreremo nella chiesa anch’essa fonte di sorprese!

Leggi tutto

26 Gennaio 2020

La Spezieria di Santa Maria della Scala

La Spezieria di Santa Maria della Scala

La Spezieria di Santa Maria della Scala è un vero gioiello nascosto tra i vicoli di Trastevere. I Padri Carmelitani Scalzi ci aprono le porte della loro antica Spezieria: un’ occasione unica per immergerci in un mondo misterioso fatto di antichi profumi e arcane preparazioni galeniche. In un arredamento settecentesco, tra alambicchi e antiche maioliche, un Padre dell’ Ordine Carmelitano ci introdurrà nel magico mondo delle piante medicinali e nella storia della farmacia più antica di Roma e più famosa del ‘600. Prima entreremo nella chiesa anch’essa fonte di sorprese!

Leggi tutto

1 Febbraio 2020

La Basilica di Santa Maria del Popolo

La Basilica di Santa Maria del Popolo sorge in uno dei luoghi magici di Campo Marzio come ci racconta la leggenda sui demoni che infestavano il luogo.
Una chiesa ricca di suggestioni e di storia che è stata per tre secoli il pantheon della Roma bene, basti pensare agli illustri committenti: Sisto V, Agostino Chigi e Alessandro VII, e agli artisti: Pinturicchio, Bramante, Raffaello, Bernini e Caravaggio. Questa volta speriamo anche di  passare dietro l’altare per immergerci nel Coro del Bramante e ammirarne il soffitto e le straordinarie sculture di Andrea Sansovino.

Leggi tutto

2 Febbraio 2020

San Saba: alla scoperta del Piccolo Aventino

San Saba, soprannominato il Piccolo Aventino per la vicinanza al più “nobile” rione, è un quartiere  con ampi spazi verdi sui quali domina il maestoso e suggestivo scenario delle Terme di Caracalla. Visiteremo la chiesa che da cui prende il nome il rione e che sorge sul luogo in cui viveva Santa Silvia, la madre di San Gregorio Magno.
Si insediarono qui nel VII sec. alcuni eremiti, lasciando il posto nell’ VIII sec. a monaci orientali che vi istituirono un monastero ritenuto il più importante della città.
Vi possiamo ancora ammirare reperti antichi e resti di favolosi affreschi del XIII sec. Ma la suggestione di questa passeggiata sarà data dall’aria che si respira tra le vie, un quartiere progettato a misura d’uomo dove ancora gli abitanti si soffermano nella piazzetta. Le case rivestite di una cortina di mattoni dello stesso colore dell’antica chiesa e delle mura possiedono ancora  giardini e ampi cortili.

Leggi tutto

2 Febbraio 2020

Palazzo Massimo: una vera scoperta nel giorno dei musei gratis

gladiatore palazzo massimo

Palazzo Massimo è un palazzo ottocentesco, vicino  alla stazione Termini che ospita una importantissima collezione di arte classica. Dislocati su quattro piani troviamo sculture, affreschi, mosaici, monete che documentano la storia romana dall’età tardo-repubblicana all’età tardo-antica. Nelle sale del piano terra sono esposti originali greci rinvenuti a Roma come il Pugile, il Principe ellenistico e la Niobide dagli Horti Sallustiani.
Al primo piano capolavori come il Discobolo Lancellotti, la Fanciulla di Anzio e l’Ermafrodito dormiente.
Ma è  soprattutto il secondo piano che ci riserva la sorpresa più grande: qui sono stati ricomposti gli affreschi del triclinio del giardino dipinto della Villa di Livia in cui possiamo riconoscere una gran varietà di piante e di uccelli realizzati naturalisticamente e le stanze della Villa della Farnesina, splendide con le loro pareti rosso cinabro. Queste pitture non avevano mai svelato come adesso la loro cromia brillante la suggestiva prospettiva sottolineate grazie ad una illuminazione particolare e innovativa.

Leggi tutto

15 Febbraio 2020

Porta San Sebastiano

Porta San Sebastiano

Porta San Sebastiano contiene al suo interno il Museo delle Mura dove si ripercorre la storia delle fortificazioni della città, quelle di età regia e repubblicana e quelle di Aureliano del III sec. d.C. Potremo conoscere le vicende storico-politiche che portarono alla edificazione delle mura, i motivi strategici della scelta del percorso, la tecnica costruttiva, la tipologia delle porte e quindi i restauri e le successive trasformazioni. Per finire, sarà possibile accedere alla terrazza che sovrasta la torre occidentale della Porta e ammirare uno splendido panorama.

Leggi tutto

16 Febbraio 2020

Impressionisti segreti a Palazzo Bonaparte

Impressionisti segreti

“Impressionisti segreti” è la prima mostra organizzata nel nuovo spazio espositivo ricavato nel grande Palazzo Bonaparte restaurato dalle “Generali”.
Il supporto di Arthemisia, nota organizzatrice di mostre, ci rassicura sulla qualità espositiva.
I nomi sono noti: Monet, Pissarro, Renoir, Caillebotte, Zandomeneghi, Morisot, Gauguin e altri.
Le opere invece pare non siano note: saremo piacevolmente sorpresi da dipinti appartenenti a collezioni private, e quindi poco conosciuti, alcuni sicuramente mai visti!

Leggi tutto

22 Febbraio 2020

L’appartamento della Principessa Costanza a Barberini (apertura speciale)

Una sala con arredo rococò dell'appartamento della Principessa Costanza a Palazzo Barberini

Appartamento della Principessa Costanza Barberini

L’appartamento della Principessa Costanza Barberini si trova  all’ultimo piano di Palazzo Barberini.  Nonostante sia stato abitato dai discendenti fino alla metà del ‘900 è rimasto intatto e ci permette quindi di entrare totalmente nel mondo “aggraziato” del rococò.
Il suo gusto deciso ed impeccabile ma soprattutto l’amore per i particolari ci accoglie  ad ogni angolo: pitture su vetro, stipiti in legno pregiato, rivestimenti di seta si coniugano perfettamente con i mobili a scomparsa e con i passaggi e piccoli vani segreti in un continuo rimando ai simboli di famiglia, le api e l’alloro.
Per questa visita il pagamento è anticipato perchè i biglietti devono essere prepagati e deve avvenire entro il 12 Febbraio

Biglietto e visita guidata

Leggi tutto

29 Febbraio 2020

Passeggiata esoterica: i misteri dell’ Eur

Eur

Eur: Le origini e lo sviluppo del quartiere progettato per l’Esposizione Universale del 1942, nasconde importanti riferimenti simbolici al tradizionalismo pagano e alle correnti esoteriche dell’epoca fascista. Dal Palazzo dei Congressi al Palazzo della Civiltà Romana, centri di originale elaborazione architettonica, volumi, spazi e luce svelano la metafisica dell’incompiuto.

 

Leggi tutto

15 Marzo 2020

Raffaello: mostra alle Scuderie del Quirinale

Raffaello, mostra alle Scuderie del Quirinale

Raffaello!
E’ sufficiente il nome per richiamare immediatamente alla mente immagini che per secoli sono state prese come esempio di perfezione!
A 500 anni dalla morte le Scuderie del Quirinale si preparano ad allestire una grandiosa mostra che porterà a Roma 200 capolavori di cui almeno 100 firmati dal pittore ( tra disegni e dipinti)
Raffaello nasce e muore nello stesso giorno il 6 aprile e Vasari per alimentarne il mito fa pure combaciare l’ora: le tre di notte!
Un mito appunto: a 17 anni era già famoso. Quando giunge a Firenze vi trova attivi Leonardo e Michelangelo e da entrambi prenderà il meglio!
Nel 1508 si trasferì  a Roma dove fu sommerso di lavoro tanto da aprire una fiorente bottega.
Sempre in competizione con Michelangelo si influenzeranno a vicenda negli affreschi del Vaticano.
Una frase di Goethe credo esemplifichi al meglio la sua arte: “Raffaello è sempre riuscito a fare quello che gli altri vagheggiavano di fare”
Per questa visita non è possibile utilizzare il coupon a causa di motivi amministrativi

Visite Raffaello

 

Leggi tutto

21 Marzo 2020

Raffaello: mostra alle Scuderie del Quirinale (posti esauriti)

Raffaello mostra alle Scuderie del Quirinale

Raffaello!
E’ sufficiente il nome per richiamare immediatamente alla mente immagini che per secoli sono state prese come esempio di perfezione!
A 500 anni dalla morte le Scuderie del Quirinale si preparano ad allestire una grandiosa mostra che porterà a Roma 200 capolavori di cui almeno 100 firmati dal pittore ( tra disegni e dipinti)
Raffaello nasce e muore nello stesso giorno il 6 aprile e Vasari per alimentarne il mito fa pure combaciare l’ora: le tre di notte!
Un mito appunto: a 17 anni era già famoso. Quando giunge a Firenze vi trova attivi Leonardo e Michelangelo e da entrambi prenderà il meglio!
Nel 1508 si trasferì  a Roma dove fu sommerso di lavoro tanto da aprire una fiorente bottega.
Sempre in competizione con Michelangelo si influenzeranno a vicenda negli affreschi del Vaticano.
Una frase di Goethe credo esemplifichi al meglio la sua arte: “Raffaello è sempre riuscito a fare quello che gli altri vagheggiavano di fare”
Per questa visita non è possibile utilizzare il coupon a causa di motivi amministrativi

Leggi tutto

19 Aprile 2020

Raffaello: mostra alle Scuderie del Quirinale

Raffaello

Raffaello!
E’ sufficiente il nome per richiamare immediatamente alla mente immagini che per secoli sono state prese come esempio di perfezione!
A 500 anni dalla morte le Scuderie del Quirinale si preparano ad allestire una grandiosa mostra che porterà a Roma 200 capolavori di cui almeno 100 firmati dal pittore ( tra disegni e dipinti)
Raffaello nasce e muore nello stesso giorno il 6 aprile e Vasari per alimentarne il mito fa pure combaciare l’ora: le tre di notte!
Un mito appunto: a 17 anni era già famoso. Quando giunge a Firenze vi trova attivi Leonardo e Michelangelo e da entrambi prenderà il meglio!
Nel 1508 si trasferì  a Roma dove fu sommerso di lavoro tanto da aprire una fiorente bottega.
Sempre in competizione con Michelangelo si influenzeranno a vicenda negli affreschi del Vaticano.
Una frase di Goethe credo esemplifichi al meglio la sua arte: “Raffaello è sempre riuscito a fare quello che gli altri vagheggiavano di fare”
Per questa visita non è possibile utilizzare il coupon a causa di motivi amministrativi

Visita guidata, prenotazione saltafila, biglietto,radioricevente

Leggi tutto

30 Aprile 2020

Parma e il fascino della Bassa padana

Parma

La Padania… un luogo che non offre solo nebbia  e buon cibo ma è un concentrato di città una più bella dell’altra!
Faremo una full-immersion, toccando solo alcune città: Modena, Parma, Mantova ma anche Sabbioneta, piccolo gioiello rinascimentale e Colorno, la reggia costruita riecheggiando Varseilles.
Cercheremo di prendere il meglio: ammirare i momenti più importanti senza toglierci la gioia di  scoprire piccoli gioielli meno noti.
Abbiamo scelto di alloggiare a Sabbioneta, fuori dal caos della città, dove, dopo una giornata impegnativa , ci si può rilassare assaporando la provincia ma soprattutto gustare la cucina semplice ma veramente buona di una trattoria che nonostante gli anni mantiene tutta la sua genuinità.
Mantegna, Correggio e Parmigianino  ci accoglieranno nella loro terra dove la ricchezza dei  ducati degli Estense, dei Gonzaga e dei Farnese, nonchè il loro mecenatismo ci lasciano opere di straordinaria bellezza.

Giovedì  30 Aprile :  Modena
Venerdì 1 Maggio  :
  Mantova
Sabato  2  Maggio  :  Parma
Domenica 3 Maggio:  Sabbioneta e la reggia di Colorno


Details »

Leggi tutto

16 Maggio 2020

Raffaello: mostra alle Scuderie del Quirinale

Raffaello

Raffaello!
E’ sufficiente il nome per richiamare immediatamente alla mente immagini che per secoli sono state prese come esempio di perfezione!
A 500 anni dalla morte le Scuderie del Quirinale si preparano ad allestire una grandiosa mostra che porterà a Roma 200 capolavori di cui almeno 100 firmati dal pittore ( tra disegni e dipinti)
Raffaello nasce e muore nello stesso giorno il 6 aprile e Vasari per alimentarne il mito fa pure combaciare l’ora: le tre di notte!
Un mito appunto: a 17 anni era già famoso. Quando giunge a Firenze vi trova attivi Leonardo e Michelangelo e da entrambi prenderà il meglio!
Nel 1508 si trasferì  a Roma dove fu sommerso di lavoro tanto da aprire una fiorente bottega.
Sempre in competizione con Michelangelo si influenzeranno a vicenda negli affreschi del Vaticano.
Una frase di Goethe credo esemplifichi al meglio la sua arte: “Raffaello è sempre riuscito a fare quello che gli altri vagheggiavano di fare”
Per questa visita non è possibile utilizzare il coupon a causa di motivi amministrativi

Visita guidata, prenotazione saltafila, biglietto,radioricevente

Leggi tutto