24 Maggio 2019 - Ferrara e Ravenna: dalla preziosità di Boldini all’oro dei mosaici ( viaggio confermato)

Ferrara e Ravenna due città diverse tra loro ma ognuna straordinaria a suo modo!
Di Ferrara vedremo l’essenziale. Pernotteremo  praticamente davanti al castello Estense per cui potremo goderci la città anche nei momenti liberi perdendoci tra gli eleganti  vicoletti che la caratterizzano.
Purtroppo il Duomo sarà ancora un po’ impacchettato, ma il castello svetta in tutto il suo splendore.
Ferrara è la città natale di Boldini  e organizza spesso mostre su questo artista.
La mostra che andremo a vedere però è particolare perché oltre ai dipinti propone abiti e suppellettili !
Abiti che sono veri capolavori: stoffe pregiate dalla texture diversa che si sposano tra loro e si intrecciano con merletti e ricami per dar vita a creazioni da sogno.
Ravenna non ha parole per essere descritta: i battisteri neoniano e degli Ariani, le basiliche e il mausoleo di Galla Placidia ci colpiscono per le forme architettoniche per poi lasciarci senza parole quando all’interno siamo abbagliati dai mosaici sfavillanti.
Visiteremo un’ Abbazia che per gli storici dell’arte è un “must” ma che forse non è molto conosciuta anche per la sua collocazione in aperta campagna!

Venerdì 24 Maggio:  Abbazia di Pomposa e arrivo a Ferrara
Sabato   25 Maggio: Ravenna
Domenica 26 Maggio: Ferrara, giro città e mostra di Boldini


Venerdì 24 Maggio

Appuntamento ore 7 Piazzale dei Partigiani.
Avete mai visitato la chiesa di Michelucci sull’Autostrada del sole?
Michelucci, architetto toscano, coniuga gli elementi tradizionali con una idea innovativa: la tenda che accoglie, ma anche elemento transitorio che ricorda il viaggio. un viaggio morale e un viaggio reale …quello sull’autostrada!

Proseguiremo verso l’abbazia di Pomposa, una tra le più importanti di tutto il Nord Italia!
Si data all’XI sec. ma il nucleo più antico risale al VII sec e ancora oggi troviamo alcune parti dello straordinario pavimento in opus sectile del periodo più antico. Le pareti di questa chiesa sono tutte affrescate!
Nell’abside il Cristo in Maestà e lungo le pareti della navata centrale corrono su tre riquadri le storie tratte dall’ Apocalisse, dal Vecchio e Nuovo Testamento: tutti  trecenteschi e di scuola bolognese.
Altri affreschi notevoli si trovano nell’abbazia.
Arrivo a Ferrara e sistemazione in Hotel.
Cena in Ristorante tipico

 


Sabato 25 Maggio
Partenza per Ravenna ore 9
Cominceremo con Sant’ Apollinare in Classe, grandiosa basilica paleocristiana con un catino absidale dove ancora domina la simbologia bizantina.
Il Mausoleo di Teodorico, Re degli Ostrogoti, che muore a Ravenna capitale del suo regno.
Durante il suo regno Teodorico fece costruire anche la chiesa di Sant’Apollinare Nuovo, una chiesa dalla decorazione raffinata che si sviluppa su tre fasce fasce sovrapposte lungo le pareti laterali della navata centrale.
Pranzo libero

Battistero degli Ariani e battistero Neoniano creati per far convivere pacificamente i goti di culto ariano con i latini di culto cristiano-ortodosso.
San Vitale che riprende la pianta ottagonale da modelli antichi ma si presenta unico per l’ingegnosità della sua articolazione architettonica e per la ricca decorazione interna. Mausoleo di Galla Placidia, imperatrice romana, che nasconde all’interno un cielo dal blu intenso costellato di 570 stelle d’ora tra cui troneggia la croce, simbolo della Resurrezione.
Rientro a Ferrara. Cena in Ristorante tipico


Domenica 26 Maggio
Domenica mattina è dedicata alla mostra di Boldini e a Ferrara.
Un pittore che ha coniugato tecnica, capacità interpretativa e continua crescita. Siamo in un periodo in cui abito e personalità sono strettamente correlati, specchio di un’epoca, del modo di vivere, del modo di pensare: entreremo nel mondo della bella epoque attraverso pennellate, sete, e pagine di illustri scrittori.
Ci divideremo in 2 piccoli gruppi e mentre uno visita la mostra l’altro scoprirà la città insieme alla nostra esperta.
Pranzo libero e rientro a Roma

Il programma potrebbe subire modifiche in corso di svolgimento per motivi organizzativi

 

La quota a persona è di  355 €

                                                                       

 


La Quota comprende

  • Viaggio in Pullman GT
  • Sistemazioni hotel *** in B&B e cene in ristorante tipico
  • Sistema di amplificazione per un migliore ascolto
  • Assistenza per tutto il viaggio di un accompagnatore da Roma
  • Visite guidate a cura di un esperto del luogo e la mostra di Boldini a cura della storica dell’Arte Anna Maria Gullotti
  • Assicurazione viaggio

La Quota non comprende

  • Supplemento singola: 21 € a notte
  • Supplemento doppia uso singola: 32 € a notte
  • Bevande a cena (al di fuori di quelle previste)
  • Biglietti: 12 € Mostra Boldini; 17,50 € monumenti di Ravenna; 5 € Museo dell’Abbazia di Pomposa
  • Tessera Associativa dell’anno in corso (4 €)
  • Assicurazione annullamento viaggio: 15 € a persona; annullamento con singola 16 €: annullamento con doppia uso singola 17 €
  • Eventuali mance
  • Quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”


Prenotazioni entro il 25 Marzo con il versamento di un acconto di 80 €

 

La partenza sarà confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

 


 

Nessun commento »

Lascia un commento

20 Luglio 2019

Fori Imperiali: Passeggiata al tramonto

Fori Imperiali

Al tramonto la Piazza del Campidoglio riassume la bellezza di Roma: scendendo dietro il Palazzo Senatorio completeremo l’incanto grazie all’affaccio sul Foro Romano.
I fori imperiali in realtà si snodano lungo la via dei fori imperiali ma non possiamo prescindere da un incipit così affascinante. Naturalmente saranno i maestosi resti del Foro di Cesare, Augusto, Nerva, nonchè Traiano con la sua grandiosa colonna il fulcro della nostra passeggiata archeologica.  (Passeggiata in esterna non è previsto l’ingresso nei siti archeologici)

 

Leggi tutto

24 Luglio 2019

Statue parlanti: passeggiata serale

Pasquino, Marforio, Facchino, Madama Lucrezia, Abate Luigi, Babuino… le”statue parlanti” di Roma.
Tormento dei Papi e delle famiglie nobili, questo “Congresso degli Arguti” comincia a “parlare” a partire dai primi del cinquecento quando il potere e la ricchezza dei cardinali è cresciuta a dismisura.
Recavano poesie e dialoghi umoristici, naturalmente anonimi.
Il più loquace? Pasquino, che spesso dialoga con Marforio dando vita a veri “duetti”.
Una passeggiata divertente per scoprire un altro aspetto della nostra città

Leggi tutto

26 Luglio 2019

I Palazzi del Potere: Passeggiata serale

I Palazzi del Potere romani,  con le loro imponenti moli dominano le grandi piazze che si aprono al loro cospetto e segnano il tessuto urbano con la loro rilevanza artistica e istituzionale.
Il più significativo è senza ombra di dubbio il Palazzo del Quirinale, antica residenza estiva dei Papi. Oggi è la sede della Presidenza della Repubblica e mentre da un lato domina la città, dall’altro si eleva su una splendida piazza caratterizzata da obelisco e fontana.  Il percorso che ci porterà a Palazzo Chigi e successivamente a Palazzo Montecitorio sarà l’occasione per scoprire gli scheletri negli armadi delle grandi famiglie, aneddoti legati alla storia di ieri e di oggi, piccoli angoli nascosti e tanto altro.
La Passeggiata è tutta in esterna: non si entra nei Palazzi Istituzionali

Leggi tutto

3 Agosto 2019

Villa d’Este nella magica illuminazione notturna

fontana della Rometta illuminata a Villa D'Este

Fontana della Rometta

Villa D’Este prende il nome dal cardinale Ippolito II d’Este, governatore della città di Tivoli, dove volle ricreare i fasti delle corti di Roma e Fontainebleau.
Chiama per decorare la villa i più noti artisti del momento ma soprattutto vuole uno splendido giardino dove l’ingegneria idraulica, lo studio della prospettiva e la scenografia teatrale si fondono mirabilmente con il verde rigoglioso della natura e contribuiscono a creare innumerevoli giochi d’acqua.
Approfitteremo dell’ apertura notturna per scoprire che le fontane di notte hanno tutta un’altra magia!

Leggi tutto

4 Agosto 2019

Palazzo Altemps e le sculture donate da BNL

Palazzo ALtemps

In pieno centro, a due passi da Piazza Navona, si trova un Palazzo che conserva ancora la struttura rinascimentale: al primo piano possiamo ammirare ancora i soffitti lignei, gli affreschi parietali nella e una magnifico loggia.
Oggi è un museo archeologico che ospita tantissime opere straordinarie e collezioni antiche come quella dei Mattei e Boncompagni Ludovisi con sculture famose come il “trono Ludovisi” o il Galata suicida”. Da qualche giorno sono esposte anche 5 sculture che Bnl ha donato per 5 anni al Museo perchè possano essere ammirate pubblicamente!

Leggi tutto


Warning: split(): REG_EMPTY in /home/mhd-01/www.miramuseo.com/htdocs/miramuseo/wp-content/themes/tanzaku/functions.php on line 100

9 Agosto 2019

Acqua e Luce, fontane e obelischi: Passeggiata serale

piazzadispagna

Acqua e Luce si traducono nel centro di Roma in fontane ed obelischi. Le piazze più belle, gli angoli più suggestivi sono caratterizzati dallo zampillìo dell’acqua e dalla svettante presenza di un obelisco. La nostra passeggiata ci trasporterà nel magico mondo dell’acqua e della luce, fontane ed obelischi simboli e strumenti di potere. Dalla maestosa Trinità dei Monti alla famosa Piazza Navona scopriremo come spesso fontane e obelischi si fondano in un unicum, talvolta spettacolare.

Leggi tutto

24 Agosto 2019

Insula dell’Ara Coeli (permesso speciale)

insula_dell_ara_coeli

Ci aprono l’Insula dell’Ara Coeli tra il Vittoriano e la scalinata del Campidoglio. Un edificio che era alto almeno cinque piani e che mostra ancora oggi al piano terreno le tabernae mentre sopra si conservano gli altri piani collegati da una scala interna di epoca medioevale.
Si potranno vedere quindi non solo le fondamenta come spesso accade nei sotterranei ma salire e scendere girovagando per le stanze!   L’edificio venne risparmiato dai lavori di demolizione che interessarono negli anni ’30 tutte le pendici del colle capitolino.

Leggi tutto

25 Agosto 2019

Monte dei Cocci (apertura speciale)

Monte dei cocci a Testaccio

Una visita estiva in uno dei luoghi più caratteristici e amati di Roma!
Il Monte dei cocci a Testaccio.
Il Monte dei Cocci a Roma è molto famoso: come sappiamo la città non è formata solo dai sette colli ma è formata da tantissimi “Mons”.
Testaccio è una collina artificiale ottenuta esclusivamente dai frammenti o cocci (in latino “testae” da cui il nome Testaccio) di milioni di anfore usate per il trasporto delle merci che sbarcavano in epoca romana nel vicino porto fluviale. I cocci, trasportati su carri e scaricati da facchini si sono accumulati con ogni probabilità tra il periodo augusteo e la metà del III secolo d.C.,
Il quartiere è famoso anche per il “Ludus Testacciae” e per le feste medioevali dei tori e dell’albero della cuccagna si passerà poi ai banchetti gastronomici delle famose Ottobrate romane.

 

 

Leggi tutto

28 Agosto 2019

I Borgia a Roma: Passeggiata serale

I Borgia: una saga familiare che vede Roma come principale sede delle loro intrighi.
Nell’Agosto del 1492 prende possesso della della città di Roma il neoeletto Papa Alessandro VI: il famigerato Rodrigo Borgia!
Ripercorrendo alcuni luoghi emblematici, inerenti alle vicende familiari, ci destreggeremo tra storia e leggenda. Cesare e Lucrezia, Vannozza Cattanei e Giulia Farnese: personalità diverse e interessi politici si intrecciano in avvincenti storie  nella Roma del Rinascimento.
Giochi di potere e giochi erotici, feste e complotti, matrimoni e omicidi.
E’ stato realmente il Valentino a far uccidere il fratello Giovanni Borgia, duca di Gandia? E Lucrezia… fu pedina innocente o ammaliatrice consapevole?
Questo e molto altro verrà svelato in alcuni luoghi legati alle vicende dei nostri protagonisti.

 

Leggi tutto

29 Agosto 2019

Palazzo Altemps e le sculture donate da BNL (apertura serale)

In pieno centro, a due passi da Piazza Navona, si trova un Palazzo che conserva ancora la struttura rinascimentale: al primo piano possiamo ammirare ancora i soffitti lignei, gli affreschi parietali nella e una magnifico loggia.
Oggi è un museo archeologico che ospita tantissime opere straordinarie e collezioni antiche come quella dei Mattei e Boncompagni Ludovisi con sculture famose come il “trono Ludovisi” o il Galata suicida”. Da qualche giorno sono esposte anche 5 sculture che Bnl ha donato per 5 anni al Museo perchè possano essere ammirate pubblicamente!

Leggi tutto

30 Agosto 2019

Il Sepolcro degli Scipioni (permesso speciale per sole 12 persone)

Il Sepolcro degli Scipioni è uno dei più prestigiosi sepolcreti che troviamo a Roma. Di epoca repubblicana, situato sulla via Appia Antica, nei pressi di Porta San Sebastiano, venne ritrovato nel 1780. Il monumento, scavato nel tufo della collina, presenta una pianta quasi quadrata, con quattro grandi pilastri che lo dividono in sei gallerie: quattro che fiancheggiano i lati e due che si incrociano al centro. Oltre alla tomba degli Scipioni, il sito archeologico comprendere testimonianze datate dall’inizio del III secolo a.C. sino all’epoca tardo antica e a quella medievale, fra cui alcune ricollegabili a sepolcri di epoca repubblicana. Abbiamo anche  un colombario dipinto e restaurato in occasione della recente valorizzazione.

Leggi tutto

13 Settembre 2019

Milano con Cenacolo di Leonardo da Vinci (viaggio confermato, ultime due camere disponibili)

Non è che dalle cuspidi amorose
crescano i mutamenti della carne,
Milano benedetta
Donna altera e sanguigna
con due mammelle amorose
pronte a sfamare i popoli del mondo,
Milano dagli irti colli
che ha veduto qui
crescere il mio amore
che ora è defunto.
Milano dai vorticosi pensieri
dove le mille allegrie
muoiono piangenti sul Naviglio. (Alda Merini)

 

 

Venerdì      13 Settembre: Castello sforzesco e “Ultima Cena” di Leonardo da Vinci
Sabato        14 Settembre:  Sant’Ambrogio, San Lorenzo e Navigli
Domenica  15 Settembre: Brera e Duomo


Details »

Leggi tutto

12 Ottobre 2019

Impressionisti segreti: Mostra a Palazzo Bonaparte

“Impressionisti segreti” è la prima mostra organizzata nel nuovo spazio espositivo ricavato nel grande Palazzo Bonaparte restaurato dalle “Generali”.
Il supporto di Arthemisia, nota organizzatrice di mostre, ci rassicura sulla qualità espositiva.
I nomi sono noti: Monet, Pissarro, Renoir, Caillebotte, Zandomeneghi, Morisot, Gauguin e altri.
Le opere invece pare non siano note: saremo piacevolmente sorpresi da dipinti appartenenti a collezioni private, e quindi poco conosciuti, alcuni sicuramente mai visti!

Leggi tutto

26 Ottobre 2019

San Gimignano e Volterra

 

Due giorni in una Toscana dove turismo ed  echi medioevali si incontrano!

San Gimignano affonda le sue radici sicuramente al periodo etrusco, ma è dall’anno mille che vede la prosperità, grazie ai pellegrini che percorrono la via Francigena in direzione di Roma.
Oggi è famosa per le sue torri, una caratteristica di tutte le città medioevali certo, ma purtroppo persa e le torri integrate nel tessuto urbano nelle altre città non svettano più.
Anche qui ne son rimaste pochissime 13 su 72… in pratica c’erano più torri che case!
Abbiamo scelto un Hotel storico e centralissimo, in Piazza della Cisterna. Le camere panoramiche sia che si affaccino sulla piazza, sia che diano sulle colline circostanti, ci permetteranno un risveglio da favola  ?

Volterra è forse meno conosciuta di San Gimignano ma certo non meno importante!
Era una delle 12 Lucumoniae etrusche e riuscì a mantenere la sua indipendenza durante la dominazione romana nonchè un notevole  benessere economico grazie all’estrazione di sale, zolfo e allume.
E’ a questa ricchezza che deve la sua grande importanza nel Medioevo ma purtroppo anche il suo declino poiché la rende preda di mire politiche ed economiche: Firenze non fu indifferente a tanto splendore!
Inserita nel dolce paesaggio collinare toscano ecco che ad ovest abbiamo un’interruzione: appare l’impressionante spettacolo delle Balze!
Pareti a picco che delimitano altissime voragini che nel passato hanno inghiottito intere necropoli.

 

 

 Sabato 26 Ottobre: San Gimignano
Domenica 27 Ottobre: Volterra


Details »

Leggi tutto

17 Novembre 2019

Impressionisti segreti: Mostra a Palazzo Bonaparte

“Impressionisti segreti” è la prima mostra organizzata nel nuovo spazio espositivo ricavato nel grande Palazzo Bonaparte restaurato dalle “Generali”.
Il supporto di Arthemisia, nota organizzatrice di mostre, ci rassicura sulla qualità espositiva.
I nomi sono noti: Monet, Pissarro, Renoir, Caillebotte, Zandomeneghi, Morisot, Gauguin e altri.
Le opere invece pare non siano note: saremo piacevolmente sorpresi da dipinti appartenenti a collezioni private, e quindi poco conosciuti, alcuni sicuramente mai visti!

Leggi tutto

14 Dicembre 2019

Impressionisti segreti: Mostra a Palazzo Bonaparte

“Impressionisti segreti” è la prima mostra organizzata nel nuovo spazio espositivo ricavato nel grande Palazzo Bonaparte restaurato dalle “Generali”.
Il supporto di Arthemisia, nota organizzatrice di mostre, ci rassicura sulla qualità espositiva.
I nomi sono noti: Monet, Pissarro, Renoir, Caillebotte, Zandomeneghi, Morisot, Gauguin e altri.
Le opere invece pare non siano note: saremo piacevolmente sorpresi da dipinti appartenenti a collezioni private, e quindi poco conosciuti, alcuni sicuramente mai visti!

Leggi tutto