18 Settembre 2021 - Equinozio d’Autunno al Pantheon (posti esauriti) obbligatorio il green pass

Equinozio d'Autunno al Pantheon

L’Equinozio d’Autunno al Pantheon per avere l’occasione di assistere ad uno spettacolo affascinante.
In occasione dei due equinozi, quello primaverile e quello autunnale, il sole ha un’angolazione di 48° per cui all’interno del Pantheon colpisce la griglia sopra il portale e il cornicione alla base della cupola (la parte che dovrebbe rappresentare l’Equatore)Nell’antichità non era raro trovare edifici orientati astronomicamente; erano edifici collegati ai culti misterici dove il dio si manifestava in forma di luce.
I Romani conoscevano perfettamente i segreti costruttivi e astronomici .

Nel caso del Pantheon, Agrippa il genero di Augusto, sceglie di fondere questo sapiente mix per creare un edificio dalla simbologia complessa e sceglie come luogo per la costruzione un punto sicuramente apotropaico: il Pantheon nasce sul luogo dove Romolo, il primo re di Roma, è asceso al cielo in una giornata di tempesta tra fulmini e saette.
Prima di entrare nel Pantheon per capire e godere di questo spettacolo indagheremo sull’importanza che gli equinozi avevano nell’antichità.


Legato alla dea Cerere, protettrice dei campi e delle messi, l’Equinozio è anche il giorno in cui nacque Augusto che per celebrare la ricorrenza ordinò la costruzione di una grande meridiana, proprio qui a campo Marzio.

La Meridiana è un orologio solare che si avvale di un quadrante, in questo caso un’ampia piazza lastricata; lettere romane, e uno gnomone.
Per la funzione di gnomone era stato scelto un obelisco egiziano, quell’obelisco che vediamo ancora oggi svettare in Piazza Montecitorio.

 

Nessun commento »

Lascia un commento

28 Settembre 2021

Musei di sera: Palazzo Altemps con biglietto d’ingresso gratuito (con green pass)

In pieno centro, a due passi da Piazza Navona, si trova un Palazzo che conserva ancora la struttura rinascimentale e che racchiude al suo interno i soffitti lignei del primo piano, gli affreschi parietali nella Sala della Piattaia e un magnifico cortile. Oggi è un museo archeologico che ospita numerose collezioni antiche come quella dei Mattei e Boncompagni Ludovisi con opere di cui tutti abbiamo sentito parlare come il “trono Ludovisi” o il Galata suicida”. Ma le sorprese non finiscono qui: al suo interno  racchiusa una vera e propria chiesa con tanto di cupola e sacrestia, la chiesa di Sant’Aniceto.

Leggi tutto

2 Ottobre 2021

Porta San Sebastiano (obbligatorio il green pass)

Porta San Sebastiano

Porta San Sebastiano contiene al suo interno il Museo delle Mura dove si ripercorre la storia delle fortificazioni della città, quelle di età regia e repubblicana e quelle di Aureliano del III sec. d.C. Potremo conoscere le vicende storico-politiche che portarono alla edificazione delle mura, i motivi strategici della scelta del percorso, la tecnica costruttiva, la tipologia delle porte e quindi i restauri e le successive trasformazioni. Per finire, sarà possibile accedere alla terrazza che sovrasta la torre occidentale della Porta e ammirare uno splendido panorama.
App. ore 10:30
Quota 12 €

Leggi tutto

2 Ottobre 2021

Festa degli Arcangeli: passeggiata esoterica

Festa degli Arcangeli

Gli angeli sulla città: creature celesti che scandiscono le tappe dell’iniziazione cristiana nel quartiere di Borgo. Fin dall’Alto Medioevo sono stai i protagonisti che hanno accompagnato i pellegrini verso la tomba di Pietro. In occasione della celebrazione degli arcangeli un percorso misteriosofico che ci porterà a comprendere la simbologia angelica all’interno delle religioni e la loro profonda metamorfosi in epoca moderna.

Leggi tutto

3 Ottobre 2021

Antica Spezieria di Santa Maria della Scala (posti esauriti) obbligatorio il green pass

La Spezieria di Santa Maria della Scala

La Spezieria di Santa Maria della Scala è un vero gioiello nascosto tra i vicoli di Trastevere.
I Padri Carmelitani Scalzi ci aprono le porte della loro antica Spezieria: un’ occasione unica per immergerci in un mondo misterioso fatto di antichi profumi e arcane preparazioni galeniche.
In un arredamento settecentesco, tra alambicchi e antiche maioliche, scopriremo il magico mondo delle piante medicinali e nella storia della farmacia più antica di Roma e più famosa del ‘600.
Un luogo che divenne centro di formazione  e poi ospedale e dove ancora si conserva la “teriaca” il medicamento miracoloso adatto a tutti i mali!

Leggi tutto

8 Ottobre 2021

Musei di sera: Palazzo Massimo con biglietto d’ingresso gratuito (con green pass)

gladiatore palazzo massimo

Palazzo Massimo è un palazzo ottocentesco, vicino  alla stazione Termini che ospita una importantissima collezione di arte classica. Dislocati su quattro piani troviamo sculture, affreschi, mosaici, monete che documentano la storia romana dall’età tardo-repubblicana all’età tardo-antica. Nelle sale del piano terra sono esposti originali greci rinvenuti a Roma come il Pugile, il Principe ellenistico e la Niobide dagli Horti Sallustiani.
Al primo piano capolavori come il Discobolo Lancellotti, la Fanciulla di Anzio e l’Ermafrodito dormiente.
Ma è  soprattutto il secondo piano che ci riserva la sorpresa più grande: qui sono stati ricomposti gli affreschi del triclinio del giardino dipinto della Villa di Livia in cui possiamo riconoscere una gran varietà di piante e di uccelli realizzati naturalisticamente e le stanze della Villa della Farnesina, splendide con le loro pareti rosso cinabro. Queste pitture non avevano mai svelato come adesso la loro cromia brillante la suggestiva prospettiva sottolineate grazie ad una illuminazione particolare e innovativa.

Leggi tutto

9 Ottobre 2021

“Capricci” barocchi: da San’Ignazio al Gesù

Dalla chiesa di  S. Ignazio alla chiesa del Gesù: finte cupole, finte pareti, finto paradiso… e una vera “macchina” barocca. L’illusionismo ottico è il protagonista in entrambe le chiese e sarà il protagonista della nostra visita.
Partizioni architettoniche complesse e scenografiche dipinte in una prospettiva che crea la sensazione di infinito e una cupola che cambia prospettiva a seconda della posizione in cui ci si trova… semplicemente perchè la cupola non c’è! E’ “solo” dipinta.
Dalla chiesa di Sant’Ignazio passeremo all’altra chiesa dei Gesuiti : la costruzione che sarà il prototipo di tutta l’architettura sacra delle chiese barocche in Italia e nel mondo.
La filosofia del barocco non avrà più segreti per noi dopo questa visita che terminerà con lo spettacolo della “Macchina barocca”.
Uno spettacolo tutto seicentesco che doveva stupire gli astanti: una grande tela che scende…una grande statua che sale, il tutto tra luci canti e declamazioni!

Leggi tutto

10 Ottobre 2021

Il Parco dell’Uccellina: Torri e grotte

Il Parco del’ Uccellina, prospiciente al mare, ci permetterà di passeggiare in mezzo alla macchia mediterranea carezzati dalla brezza marina tra corbezzoli, erica, ornielli e sughere.
In questa occasione faremo un percorso che ci porterà ad ammirare grotte e torri.
Passeggeremo in mezzo a pinete secolari e ci inoltreremo nella boscaglia per poter scorgere antiche grotte che risalgono al Paleolitico e alcune delle torri Granducali che si ergono imponenti.
La modesta altezza (max 417 m,s.l.m.) ne fa un percorso non difficilissimo seppur impegnativo in alcuni tratti.
Scarpe da trekking obbligatorie.
Difficoltà: M
Dislivello:  350 m. – 5 ore di cammino effettivo (circa 12 Km)


Leggi tutto

17 Ottobre 2021

Via Veneto si popola di arte contemporanea

Via Venetp

Via Veneto a Roma è la via dell’immaginario, dei set cinematografici e dei grandi alberghi!
Nata sulle ceneri di uno dei giardini più belli di Roma, quello di Villa Ludovisi, diventerà il salotto della vita culturale letteraria.
Il luogo ideale per ospitare le opere dell’artista austriaco Erwin Wurm che si impegna a cercare nuovi spazi per la sua arte: lo spazio è un concetto in mutamento, il mobile e l’immobile si accavallano.
Un artista che si  ispira al teatro dell’assurdo e del paradosso.
E assurde ci sembreranno sicuramente alcune opere che potremo ammirare lungo la via ma proprio per questo l’ausilio di una chiave interpretativa ci renderà più consapevoli.
Non viviamo oggi in un mondo assurdo? In questo periodo in cui timidamente ricominciamo a vivere sarà intrigante saltare dal passato al contemporaneo, guardare angoli di strada con occhi diversi e accostarci alla poetica della grande arte internazionale dei nostri giorni.

 

 

 

 

 

Leggi tutto

23 Ottobre 2021

Passeggiata: Street Art a Ostiense

Street Art a Ostiense

La Street Art è ormai entrata nella nostra città:  abbiamo murales sporadici e abbiamo invece dei quartieri dove questi formano un vero e proprio nucleo artistico. Luoghi scelti per una sorta di “incontro”  tra vari artisti che nel rispetto dello spirito locale e, con il consenso dei residenti, hanno creato degli straordinari pezzi di street Art: opere d’arte godibili semplicemente con una passeggiata per le strade!
Ostiense è la zona dei mercati generali e di archeologia industriale, gelaterie e localini alla moda.
E’ anche il luogo dove molti artisti hanno deciso di arricchire, grazie al loro estro le vie: è qui che si trova il primo murales ecologico a Roma realizzato con pittura “mangia smog”.
Abbiamo  Agostino Iacurci che presenta un acquario urbano dove un uomo nuota indisturbato.
I mille volti di Blu.
Wall of Fame di JB Rock, lungo 60 metri: una sequenza di personaggi importanti per l’artista: da Dante Alighieri a Zorro, passando per i familiari e amici!

Leggi tutto

24 Ottobre 2021

Santa Bibiana: Bernini e Pietro da Cortona

Santa Bibiana è un gioiello artistico che per la sua posizione sfortunata (l’ampliamento della Stazione Termini le ha tolto respiro e visibilità)  è decisamente poco conosciuta.
Il primo nucleo di una Chiesa sorse nel V sec. d. C. nella zona degli Horti Liciniani dove sorgeva un grandioso complesso di cui rimane il tempio di Minerva Medicea. La chiesa fu ampliata quando venne trovato il corpo della Santa sotto l’altare su progetto del Bernini che scolpì anche la statua di Santa Bibiana posta sull’altare. La decorazione interna fu affidata al giovane Pietro da Cortona. Sicuramente uno dei luoghi di Roma che merita una visita.

 

Leggi tutto

30 Ottobre 2021

Parma, Mantova e il fascino della Bassa Padana (viaggio confermato)

Parma

 



La Padania… un luogo che non offre solo nebbia  e buon cibo ma è un concentrato di città una più bella dell’altra!
Faremo una full-immersion, toccando solo alcune città: Modena, Parma, Mantova ma anche Sabbioneta, piccolo gioiello rinascimentale.
Cercheremo di prendere il meglio: ammirare i monumenti più importanti senza toglierci la gioia di  scoprire piccoli gioielli meno noti.
Abbiamo scelto di alloggiare a Sabbioneta, fuori dal caos della città dove, dopo una giornata impegnativa, ci si può rilassare assaporando la provincia ma soprattutto gustare la cucina semplice ma veramente buona di una trattoria che nonostante gli anni mantiene tutta la sua genuinità.
Mantegna, Correggio e Parmigianino  ci accoglieranno nella loro terra dove la ricchezza dei  ducati degli Estensi, dei Gonzaga e dei Farnese, nonchè il loro mecenatismo ci hanno lasciato opere di straordinaria bellezza.

Sabato 30 Ottobre :  Modena
Domenica 31 Ottobre :
  Mantova
Lunedì 1 Novembre :  Parma
Martedì 2 Novembre:  Sabbioneta

 


Details »

Leggi tutto

30 Ottobre 2021

Street Art al Trullo: Passeggiata

La Street Art ha colorato diversi muri di Roma caratterizzando interi quartieri.
Il Trullo è uno di questi: volti, poesie, immagini spesso tratte dal quotidiano o fatti di  cronaca appaiono tra le vie trasformando i muri grigi.
Che cos’hanno di diverso le immagini del Trullo? Sono arricchite da straordinarie poesie!
La riqualificatone infatti, qui, oltre ad un nutrito gruppo di artisti locali, i “Pittori anonimi del Trullo” è portata avanti da un ulteriore gruppo: i “Poeti del Trullo” che armati di pennarelli
hanno iniziato a scrivere sui muri poesie in dialetto romano.
Tra gli Street Artist Flavio Solo che è cresciuto in questo quartiere ha dipinto nel suo tipico stile pop la protagonista di una canzone romanesca.
Gomez propone invece il ritratto del fondatore dei Pittori Autonomi del Trullo, Mario D’Amico.

Leggi tutto

4 Dicembre 2021

Mercatini di Natale, escursioni e arte in Sud Tirolo

Dicembre è il mese delle feste…e quest’anno si festeggia!!!

Nel Sud Tirolo come in tutto il Nord è molto sentita la festa di S. Nicola e tra luci tremolanti e atmosfere fiabesche anche noi come i bambini rimarremo incantati dallo sfavillio e dall’allegria, dai colori e dai profumi.
Le tradizioni che accompagnano queste feste in alcuni luoghi rimangono intatte ancora oggi: a Malles i bambini vanno a svegliare S. Nicola per essere sicuri di non rimanere senza doni, mentre i Krampos, diavoli dispettosi, puniscono chi non è stato bravo.
Siete stati bravi nel 2021? e allora non avrete nulla da temere!
Abbiamo scelto di alloggiare a Malles, posizione strategica tra le città con i mercatini più famosi e località minori dove le tradizioni sono locali, vissute e nulla è allestito per la gioia dei “turisti” .
Visiteremo il mercatino dell’Avvento più alto delle Alpi, in una malga in val Martello, che raggiungeremo con le ciaspole (sperando in tanta neve) …ma raggiungibile anche a piedi!
Una giornata la dedicheremo a Innsbruck, che vanta un Palazzo imperiale tra i più significativi dell’Austria, il Tettuccio d’oro che spicca da lontano e una chiesa decisamente particolare.
Ci sarà confusione? Forse si… ma ricordiamoci che in queste manifestazioni si accede solo sol green pass anche se sono all’aperto!

 

Sabato 4 Dicembre: Appuntamento  a Bolzano  alle ore 13 e partenza per Chiusa in Pullman GT
Domenica  5 Dicembre:
Escurisone e mercatino in Malga
Lunedì 6 Dicembre:
Merano con S. Nicolaus e i Krampos
Martedì 7 Dicembre: Innsbruck mercatini e arte
Mercoledì 8 Dicembre: rientro a Roma con sosta a Bolzano per chi vuole

 


Details »

Leggi tutto