29 Giugno 2017 - Cilento da scoprire Venerdì 26 Giugno – Lunedì 29 Giugno

Il Cilento è un luogo ricco di straordinarie eccellenze: un luogo di cui è facile innamorarsi ed è quello che è accaduto quando siamo stati invitati da Cilentomania a trascorrere una settimana alla scoperta di questi luoghi. Le eccellenze sono tante: naturali, come l’area protetta della costa degli Infreschi dove in un litorale molto frastagliato troviamo macchia mediterranea, grotte e mare cristallino; storiche, come Elea che vanta la nascita della scuola eleatica e che diede i natali a Parmenide e Zenone; archeologiche, come la stessa Elea/Velia che ci mostra oltre a vari resti la Porta Rosa e naturalmente Paestum; artistiche come il complesso di San Lorenzo a Padula ovvero la più grande Certosa in Italia e il più grande chiostro al mondo, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.
Per non parlare delle eccellenze gastronomiche: un luogo dalle tradizioni antiche, dove è nata la dieta mediterranea e che conserva la voglia di genuino e il gusto per il buon cibo!
Che dire poi del piccolo borgo dove soggiorneremo? Ormai ci vivono stabilmente poche anime ma la volontà di farlo rivivere ha portato al recupero dei vecchi immobili rendendoli straordinariamente accoglienti: … in pratica avremo a disposizione un intero paese.  La “sacra” ospitalità del Sud e il loro amore per il cibo faranno il resto: una vacanza indimenticabile!
Venerdì 26 Giugno:  Grotte S. Angelo e Padula
Sabato 27 Giugno:  Giorno in barca alla baia degli Infreschi
Domenica 28 Giugno: Velia e Roccagloriosa
Lunedì 29 Giugno:  Paestum: templi e museo

Venerdì 26 Giugno
Partenza ore 7.00 da Metro Anagnina
Prima tappa Grotte di Pertosa Auletta.  Le uniche grotte in Italia dove si entra in barca: tranquilli se vi viene in mente il Caronte dantesco e sorge la paura di non poterne uscire vi dirò che io ne sono uscita più volte!  Le cavità carsiche che si snodano tra cunicoli e antri si aprono improvvisamente in grandi sale che una illuminazione ben studiata rende di volta in volta “spettrali”, surreali, oniriche
Aperitivo al castello di Teggiano

Nel Pomeriggio proseguiremo verso la Certosa di San Lorenzo a Padula. Fondata nel IX- X sec. dai monaci Basiliani passò poi ai Certosini che lasciarono Padula solo nel 1807. Le trasformazioni più rilevanti risalgono al ‘500 ma gli affreschi, le sculture e le decorazioni in genere sono del ‘700.
Pernottamento in Resort e sistemazioni sparse nel borgo di Ispani.  Cena in Resort

 

 


Giorno rilassante con sveglia “tranquilla” , colazione “lenta” e giro in barca nel Parco marino degli Infreschi. Un tuffo nella parte naturalistica del cilento, e per godere appieno dell’inizio dell’estate ci godremo lo splendore di un mare incontaminato e una costa caratterizzata da pareti frastagliate a picco sul mare in cui si concentrano insenature, grotte, spiaggette, sorgenti d’acqua sottomarine, il tutto sormontato da colline ricche di macchia mediterranea.
E’ prevista la sosta per il bagno e spuntino in barca.

 

Cena alla “Cantinella sul mare” Villamare di Vibonati
Cucina raffinata creativa ma squisitamente saporita in un ambiente raccolto dove i padroni di casa non ci abbandoneranno un attimo!

 


Sabato 1 Luglio
Elea
 fondata da un gruppo di esuli proveniente da Focea è nota soprattutto per aver dato i natali a Parmenide e Zenone. In epoca romana divenne Velia; nel Medioevo sull’acropoli venne costruito un castello distruggendo gli edifici più antichi. Possiamo identificare case di età imperiale, edifici pubblici, un santuario dedicato ad Asclepio, ma soprattutto la Porta Rosa, splendido esempio di utilizzo dell’arco da parte dei Greci


Sul mezzogiorno ci sposteremo a Roccagloriosa dove ci aspetta uno spuntino rustico.
Roccagloriosa caratterizzata da vicoli stretti, antichi portali e il Palazzo De Curtis ci riserverà delle vere sorprese. Le sue origini affondano nel Neolitico ma il momento culturale più importante si ha con i Lucani (IV-III sec. A.C.)  e Il corredo funebre in oro di donna di alto rango e quello in bronzo di un cavaliere  ci parlano e di una raffinatezza e ricchezza straordinarie.
Rientro ad Ispani per “riprendere fiato” e prepararci per una cena dai sapori robusti propri della cucina cilentana. Una cucina decisamente casalinga in una Osteria dove tutto è molto autentico a cominciare dalla padrona di casa.
Cena “da Zia Addolorata” a torre Orsaia. 


Domenica 2 Luglio
Lasceremo Ispani per il luogo più famoso di tutto il Cilento: Paestum!
L’antica città greca ci offre l’occasione di poter “leggere” attraverso i suoi resti la storia dai Greci ai Romani.
I suoi tre templi dominano la verdeggiante pianura e costituiscono la grande attrattiva dell’area.
Proveremo l’incredibile ebrezza di salire all’interno di un tempio: un esperienza unica!
Pranzo libero
Non possiamo lasciare Paestum senza un’accurata visita al Museo dove troviamo documentato il passaggio da colonia greca a colonia latina ma soprattutto l’unico esempio di pittura di età greca della Magna Grecia: le famose lastre dipinte della cosiddetta Tomba del Tuffatore.
Rientro a Roma in serata


Il programma, potrebbe subire variazioni per motivi organizzativi

La Quota comprende
Sistemazioni a Ispani: 7 Matrimoniali a Ispani Inn Resort; 4 doppie in sistemazione adeguata con tutti i confort; 3 singole in monolocali.
La colazione è per tutti al Resort
Light Lunch nei primi 3 giorni; il pranzo dell’ultimo giorno è libero
Viaggio in Pullman GT
Sistema di amplificazione per un migliore ascolto
Assistenza per tutto il viaggio  di un accompagnatore da Roma
Visite guidate della nostra storica dell’arte “napoletana” Silvia De Angelis
La Quota non comprende
Bevande a cena e il pranzo dell’ultimo giorno
Ingressi alle aree archeologiche e monumenti (Grotte 15,00€; Certosa Padula 4,00 €; Roccagloriosa 4,00€; Velia 3,00€
Giro in barca di un giorno a Punta Infreschi 15,00€
Eventuali mance
Quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
Quota a persona 430€

  La conferma del Viaggio deve avvenire entro il 10 Maggio con il versamento di un acconto di 150 €

Nessun commento »

Lascia un commento

4 Luglio 2020

Passeggiata: Street Art a Ostiense

Street Art a Ostiense

La Street Art è ormai entrata nella nostra città:  abbiamo murales sporadici e abbiamo invece dei quartieri dove questi formano un vero e proprio nucleo artistico. Luoghi scelti per una sorta di “incontro”  tra vari artisti che nel rispetto dello spirito locale e, con il consenso dei residenti, hanno creato degli straordinari pezzi di street Art: opere d’arte godibili semplicemente con una passeggiata per le strade!
Ostiense è la zona dei mercati generali e di archeologia industriale, gelaterie e localini alla moda.
E’ anche il luogo dove molti artisti hanno deciso di colore grazie al loro estro le vie: è qui che si trova il primo murales ecologico a Roma realizzato con pittura “mangia smog”.
Abbiamo  Agostino Iacurci che presenta un acquario urbano dove un uomo nuota indisturbato.
I mille volti di Blu.
Wall of Fame di JB Rock, lungo 60 metri: una sequenza di personaggi importanti per l’artista: da Dante Alighieri a Zorro, passando per i familiari e amici!

Leggi tutto

8 Luglio 2020

Fonti & Fontane: Passeggiata serale

Fonti e Fontane

Fonti e fontane per rincorrere l’acqua: un elemento caratterizzante della nostra città.
Ogni Piazza ci accoglie con l’allegro zampillìo di una Fontana, grande o piccola, opera artistica di architetti famosi o piccoli gioielli pratici progettati per poterci dissetare.
Dalla fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna arriveremo al Pantheon passando da Piazza Colonna per guardare finalmente con la dovuta attenzione questi capolavori.
Una fresca passeggiata che ci permetterà di guardare, dopo questa visita, con occhi versi le grandi e piccole fontane che costellano angoli e piazze di Roma.

Leggi tutto

10 Luglio 2020

Passeggiata serale: il culto di Iside e i misteri egizi nella Roma antica

Passeggiata serale archeologica

Una passeggiata serale archeologica nel cuore di Roma per capire quale sia il tributo dell’Egitto e anche quanto influì la presenza dell’ esotica Cleopatra sulle donne romane. Sempre nel I sec. a. C. arrivò a Roma il culto di Iside che diede alla città un grande tempio: è da qui che provengono gli obelischi del Pantheon e delle Minerva.  Sempre legati all’Egitto sono la gatta sul cornicione vicino a Palazzo Grazioli e il piedone di via del pie’ di marmo.
L’Iseo e il Serapeo erano grandiosi!
Luoghi, reperti, storie e leggende ci accompagneranno in questa magica passeggiata nel centro egizio di Roma

Leggi tutto

11 Luglio 2020

Coppedè: dove l’arte incontra l’esoterico

Coppedè

Varcando la soglia dal grande arco su via Tagliamento si entra in un’isola incantata dove il tempo sembra essersi fermato e dove le palazzine dalle fogge particolari ci evocano ricordi di un mondo fatato. Coppedè ci ha lasciato un vero e proprio gioiello urbanistico dove gli elementi floreali del liberty si intersecano con suggestioni di origine spagnola ma anche con una serie di simboli architettonici ed esoterici.  La sua vena decorativa che combina metafore, simboli, allegorie e richiami mitologici ci conduce i un mondo allegorico: teste imponenti, ragni galli …tutto ubbidisce ad un percorso iniziatico di cui Coppedè ci fornisce la chiave.

Leggi tutto

17 Luglio 2020

Passeggiata serale; Riti magici e scaramantici:

Riti magici e gesti scaramantici

Passeggiata serale  “rallegrati” da riti magici, gesti scaramantici, paura delle maledizioni hanno accompagnato l’umanità praticamente da sempre. Quando le certezze e le conoscenze erano limitate, l’uomo ha cercato di trovare conforto nonchè il modo di contrastare gli eventi tramite la magia . In una città antica come Roma è inevitabile la proliferazione di sortilegi, riti e gesti scaramantici, alcuni dei quali sono sopravvissuti fino ai nostri giorni. Esistono ancora oggi luoghi legati ad incantesimi: basta solo conoscerli per ottenere quasi tutto ciò che si desidera. All’insegna del “Non è vero…ma ci credo” andremo insieme a cercarli in una passeggiata che unisce al “piacevole” la storia e la leggenda  senza dimenticare l’arte dei luoghi toccati!

Leggi tutto

18 Luglio 2020

Passeggiata: Il Gianicolo al tramonto

Passeggiata sul Gianicolo al tramonto

Una passeggiata al Gianicolo: suggestiva per i contenuti e per la posizione panoramica.
Un viaggio nel tempo che toccherà l’antichità per arrivare al Risorgimento!
Inizieremo da uno degli affacci più rinomati di Roma, quello del Gianicolo.
Non siamo su uno dei sette colli ma il luogo che fu teatro della resistenza dei Garibaldini in difesa di Roma: vi troneggiano le imponenti statue di Garibaldi e Anita, oltre ai vari busti marmorei dedicati agli altri eroi.  La nostra passeggiata ci condurrà davanti ad una delle Mostre più scenografiche di Roma: la fontana dell’Acqua Paola.

Leggi tutto

26 Luglio 2020

Val Venosta…eccellenze romaniche immerse nel verde

Domenica 26 Luglio: Arrivo a Bolzano, pranzo e trenino per Malles
Lunedì 27 Luglio
: Abbazia di Marienberg ed escursione al Lago di Resia
Martedì 28 Luglio:
  Abbazia di Müstair, Glorenza, Burgusio
Mercoledì 29 Luglio:  Malles – Merano in bici e visita di Merano
Giovedì 30 Luglio: Castello di Churburg ed escursione facile
Venerdì 31 Luglio: rientro a Roma

Una valle raccolta dove arte natura e buon cibo si coniugano alla perfezione.

Una vacanza lontani da tutti e da tutto, immersi nella natura per rilassarci dopo un inverno “impegnativo” con rigeneranti passeggiate e con la  spiritualità dell’arte romanica e carolingia

Questi luoghi sono famosi per le montagne certo ma la qualità di alcuni insediamenti artistici ci ricorda che  già al tempo di Carlo Magno questa zona era un luogo privilegiato.

Müstair (in Svizzera) era una meta per coloro che, provenendo dal nord Europa, si recavano a Le Puy: punto di partenza di un ramo del Cammino di San Giacomo verso Santiago de Compostela.
Glorenza mantiene intatto il fascino del medioevo dal momento che non si è più costruito oltre le mura medievali!
L’hotel offre ogni confort, cibo bio e ci coccola con torte e tè pomeridiano.

 

Domenica 26 Luglio: Arrivo a Bolzano, pranzo e trenino per Malles
Lunedì 27 Luglio
: Abbazia di Marienberg ed escursione al Lago di Resia
Martedì 28 Luglio:
  Abbazia di Müstair, Glorenza, Burgusio
Mercoledì 29 Luglio:  Malles – Merano in bici e visita di Merano
Giovedì 30 Luglio: Castello di Churburg ed escursione facile
Venerdì 31 Luglio: rientro a Roma

 

 


Details »

Leggi tutto

28 Agosto 2020

Trieste nuove date

Il viaggio a Trieste è stato riprogrammato dal 28 al 30 Agosto.

Tutti i prenotati che hanno pagato l’acconto non hanno perso nulla e dovranno solo confermare la loro partecipazione.

A breve uscirà programma aggiornato con tutti i dettagli.

Leggi tutto