29 Giugno 2017 - Cilento da scoprire Venerdì 26 Giugno – Lunedì 29 Giugno

Il Cilento è un luogo ricco di straordinarie eccellenze: un luogo di cui è facile innamorarsi ed è quello che è accaduto quando siamo stati invitati da Cilentomania a trascorrere una settimana alla scoperta di questi luoghi. Le eccellenze sono tante: naturali, come l’area protetta della costa degli Infreschi dove in un litorale molto frastagliato troviamo macchia mediterranea, grotte e mare cristallino; storiche, come Elea che vanta la nascita della scuola eleatica e che diede i natali a Parmenide e Zenone; archeologiche, come la stessa Elea/Velia che ci mostra oltre a vari resti la Porta Rosa e naturalmente Paestum; artistiche come il complesso di San Lorenzo a Padula ovvero la più grande Certosa in Italia e il più grande chiostro al mondo, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.
Per non parlare delle eccellenze gastronomiche: un luogo dalle tradizioni antiche, dove è nata la dieta mediterranea e che conserva la voglia di genuino e il gusto per il buon cibo!
Che dire poi del piccolo borgo dove soggiorneremo? Ormai ci vivono stabilmente poche anime ma la volontà di farlo rivivere ha portato al recupero dei vecchi immobili rendendoli straordinariamente accoglienti: … in pratica avremo a disposizione un intero paese.  La “sacra” ospitalità del Sud e il loro amore per il cibo faranno il resto: una vacanza indimenticabile!
Venerdì 26 Giugno:  Grotte S. Angelo e Padula
Sabato 27 Giugno:  Giorno in barca alla baia degli Infreschi
Domenica 28 Giugno: Velia e Roccagloriosa
Lunedì 29 Giugno:  Paestum: templi e museo

Venerdì 26 Giugno
Partenza ore 7.00 da Metro Anagnina
Prima tappa Grotte di Pertosa Auletta.  Le uniche grotte in Italia dove si entra in barca: tranquilli se vi viene in mente il Caronte dantesco e sorge la paura di non poterne uscire vi dirò che io ne sono uscita più volte!  Le cavità carsiche che si snodano tra cunicoli e antri si aprono improvvisamente in grandi sale che una illuminazione ben studiata rende di volta in volta “spettrali”, surreali, oniriche
Aperitivo al castello di Teggiano

Nel Pomeriggio proseguiremo verso la Certosa di San Lorenzo a Padula. Fondata nel IX- X sec. dai monaci Basiliani passò poi ai Certosini che lasciarono Padula solo nel 1807. Le trasformazioni più rilevanti risalgono al ‘500 ma gli affreschi, le sculture e le decorazioni in genere sono del ‘700.
Pernottamento in Resort e sistemazioni sparse nel borgo di Ispani.  Cena in Resort

 

 


Giorno rilassante con sveglia “tranquilla” , colazione “lenta” e giro in barca nel Parco marino degli Infreschi. Un tuffo nella parte naturalistica del cilento, e per godere appieno dell’inizio dell’estate ci godremo lo splendore di un mare incontaminato e una costa caratterizzata da pareti frastagliate a picco sul mare in cui si concentrano insenature, grotte, spiaggette, sorgenti d’acqua sottomarine, il tutto sormontato da colline ricche di macchia mediterranea.
E’ prevista la sosta per il bagno e spuntino in barca.

 

Cena alla “Cantinella sul mare” Villamare di Vibonati
Cucina raffinata creativa ma squisitamente saporita in un ambiente raccolto dove i padroni di casa non ci abbandoneranno un attimo!

 


Sabato 1 Luglio
Elea
 fondata da un gruppo di esuli proveniente da Focea è nota soprattutto per aver dato i natali a Parmenide e Zenone. In epoca romana divenne Velia; nel Medioevo sull’acropoli venne costruito un castello distruggendo gli edifici più antichi. Possiamo identificare case di età imperiale, edifici pubblici, un santuario dedicato ad Asclepio, ma soprattutto la Porta Rosa, splendido esempio di utilizzo dell’arco da parte dei Greci


Sul mezzogiorno ci sposteremo a Roccagloriosa dove ci aspetta uno spuntino rustico.
Roccagloriosa caratterizzata da vicoli stretti, antichi portali e il Palazzo De Curtis ci riserverà delle vere sorprese. Le sue origini affondano nel Neolitico ma il momento culturale più importante si ha con i Lucani (IV-III sec. A.C.)  e Il corredo funebre in oro di donna di alto rango e quello in bronzo di un cavaliere  ci parlano e di una raffinatezza e ricchezza straordinarie.
Rientro ad Ispani per “riprendere fiato” e prepararci per una cena dai sapori robusti propri della cucina cilentana. Una cucina decisamente casalinga in una Osteria dove tutto è molto autentico a cominciare dalla padrona di casa.
Cena “da Zia Addolorata” a torre Orsaia. 


Domenica 2 Luglio
Lasceremo Ispani per il luogo più famoso di tutto il Cilento: Paestum!
L’antica città greca ci offre l’occasione di poter “leggere” attraverso i suoi resti la storia dai Greci ai Romani.
I suoi tre templi dominano la verdeggiante pianura e costituiscono la grande attrattiva dell’area.
Proveremo l’incredibile ebrezza di salire all’interno di un tempio: un esperienza unica!
Pranzo libero
Non possiamo lasciare Paestum senza un’accurata visita al Museo dove troviamo documentato il passaggio da colonia greca a colonia latina ma soprattutto l’unico esempio di pittura di età greca della Magna Grecia: le famose lastre dipinte della cosiddetta Tomba del Tuffatore.
Rientro a Roma in serata


Il programma, potrebbe subire variazioni per motivi organizzativi

La Quota comprende
Sistemazioni a Ispani: 7 Matrimoniali a Ispani Inn Resort; 4 doppie in sistemazione adeguata con tutti i confort; 3 singole in monolocali.
La colazione è per tutti al Resort
Light Lunch nei primi 3 giorni; il pranzo dell’ultimo giorno è libero
Viaggio in Pullman GT
Sistema di amplificazione per un migliore ascolto
Assistenza per tutto il viaggio  di un accompagnatore da Roma
Visite guidate della nostra storica dell’arte “napoletana” Silvia De Angelis
La Quota non comprende
Bevande a cena e il pranzo dell’ultimo giorno
Ingressi alle aree archeologiche e monumenti (Grotte 15,00€; Certosa Padula 4,00 €; Roccagloriosa 4,00€; Velia 3,00€
Giro in barca di un giorno a Punta Infreschi 15,00€
Eventuali mance
Quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
Quota a persona 430€

  La conferma del Viaggio deve avvenire entro il 10 Maggio con il versamento di un acconto di 150 €

Nessun commento »

Lascia un commento

10 Marzo 2020

Coronavirus, il governo ha allargato la “zona arancione” all’Italia intera

Seguendo le direttive del Governo eviteremo per i prossimi quindici giorni di fare anche le passeggiate!
Cerchiamo di fare tutti la  nostra parte.

Da Aprile speriamo di ricominciare e vi aspettiamo numerosi.

Leggi tutto

14 Marzo 2020

I Rosacroce, i Gesuiti e Cristina di Svezia – Rinviata

I Rosacroce, i Gesuiti e Cristina di Svezia

I Rosacroce, i Gesuiti e Cristina di Svezia… qual’è il filo sottile che li lega? 
Lo scopriremo nella nostra visita in u
na storia tutta da decifrare.
Inizieremo dalla piazza del Gesù dove verrà affrontato il legame tra i Gesuiti e i Rosacroce per terminare a Piazza Farnese dove Cristina di Svezia ha abitato.
La giovane Regina, decisamente poco bella ma colta ed estremamente originale  che abbandona il trono e si converte al cattolicesimo  ha dato adito a numerose leggende.  Dopo l’abdicazione al trono sceglie Roma  per trascorrere il resto della sua vita allietandone i salotti e facendo la gioia dei colti intellettuali che trovarono in lei “pane per i loro denti”!
Un percorso fra alchimia, magia e astrologia che ci permetterà, attraverso la lettura di alcuni importanti monumenti, di far luce sul volto segreto di Roma barocca.

 

Leggi tutto

15 Marzo 2020

Mostra alle Scuderie del Quirinale chiusa – visita annullata

Raffaello, mostra alle Scuderie del Quirinale

Le scuderie del Quirinale sono chiuse secondo le disposizioni ministeriali.
Speriamo di essere presto contattati per avere un’altra data.
Attendiamo fiduciosi !

Leggi tutto

15 Marzo 2020

Giulio Cesare e le Idi di Marzo – annullata

Giulio Cesare e le Idi di Marzo,Largo Argentina

Il 15 marzo del 44 a.C. Giulio Cesare fu ucciso nella curia romana colpito da 18 pugnalate. In una lunga e istruttiva passeggia ricostruiremo la personalità di questo grande personaggio. Dal foro di Cesare (davanti alla suburra, luogo in cui è nato) arriveremo a a largo Argentina (dove è morto) passando per il teatro Marcello e il Portico d’Ottavia, scoprendo gli edifici che hanno cambiato l’assetto urbanistico di Roma e che ancora oggi esprimono la straordinaria monumentalità dell’epoca imperiale.

Leggi tutto

21 Marzo 2020

Raffaello alle Scuderie del Quirinale (mostra chiusa) – visita annullata

Raffaello mostra alle Scuderie del Quirinale

Le scuderie del Quirinale sono chiuse secondo le disposizioni ministeriali.
Speriamo di essere presto contattati per avere un’altra data.
Attendiamo fiduciosi !

Leggi tutto

22 Marzo 2020

La valle del Colosseo – rinviata

La valle del Colosseo

Un’imperdibile passeggiata ai piedi dei tre colli più rappresentativi della Roma antica: Celio, Palatino e Oppio, fra le rovine di una delle più controverse aree dell’antica Roma. Attraverso la grandiosa mole dei monumenti ancora conservati e il ricordo di quelli scomparsi, sarà possibile ripercorrere la stratificata storia della valle in cui, ancor oggi, riecheggiano le forti personalità di imperatori del calibro di Nerone, Domiziano, Tito, Domiziano, fino a Costantino. Un percorso archeologico capace di raccontare, attraverso i propri edifici, la lungimiranza del potere imperiale, efficace interprete del proprio tempo, in continua dialettica fra opportunità politiche, aspirazioni personali e l’inarrestabile incedere del tempo, in una Roma imperiale destinata a cambiare per sempre.
L’arco di Costantino, la Meta Sudans, l’arco di Tito, il grandioso tempio di Venere e Roma, il Colosseo, la Velia scomparsa e il Ludus Magnus restituiscono la più vivida testimonianza dell’importanza di una valle,  ancora poco conosciuta e che ha molto da raccontare.

Leggi tutto

22 Marzo 2020

Un giorno a Casamari e ad Anagni: la città dei Papi – Rinviata

un giorno a Casamari e Anagni

Le abbazie cistercensi sono tutte caratterizzate da uno stile gotico inconfondibile: una struttura “pulita” che rispecchia l’ideale riformistico volto al ripristino della purezza auspicata nella Regola  San Benedetto. La volontà di una vita votata alla povertà e totalmente dedita alla spiritualità ha fatto sì che fossero proibite decorazioni di qualsiasi tipo: era proibito tutto ciò che ostentava ricchezza  ma che d’altro canto  poteva distogliere il monaco dalla preghiera!
L’Abbazia di Casamari fondata nel XII sec. ne è un esempio totalmente integro, dove al di là di qualsiasi credenza, si viene trasportati in una sfera altamente spirituale.
Dopo questa immersione artistico-spirituale ci sposteremo ad Anagni, famosa certamente per lo schiaffo al Papa Bonifacio VIII ma soprattutto per i suoi gioielli artistici.
Un borgo medioevale, una cattedrale in romanico puro e naturalmente la cripta con affreschi realizzati a cavallo del XII e XIII secolo: un unicum per la loro straordinaria qualità, conservazione e completezza del ciclo pittorico.

Leggi tutto

4 Aprile 2020

Il Pigneto: da luogo Pasoliniano a quartiere alla moda

Il Pigneto

Il Pigneto, oggi famoso per i locali e luogo di ritrovo di giovani e non, fino a pochi anni fa era un luogo di vera periferia con atmosfera anche un po’ violenta, tanto cara a Pasolini.
Scenario significativo per alcuni dei più importanti film del Neorealismo e non solo;  da “Roma Città Aperta” di Rossellini, “Audace colpo dei soliti ignoti” di Loy per arrivare ad “Accattone” di Pasolini, oggi si presenta come una vera e propria isola urbana, un quartiere-paese dove casette isolate e viuzze di altri tempi si fondono con capannoni industriali.
Artisti di ogni tipo si riuniscono in questo quartiere e alcuni hanno qui i loro studi.

 

 

Leggi tutto

19 Aprile 2020

Un giorno a Pompei…le nuove aperture

Un giorno a Pompei

Un giorno a Pompei per scoprire le nuove aperture!
E’ stata riaperta in questi giorni la “casa degli amanti” chiusa dal 1980: raro esempio di cui si conserva il secondo piano.
La casa del frutteto che conserva il più bell’esempio di pittura di giardino della città dove appaiono  motivi egittizzanti come gli attributi di Iside.
Potremo finalmente percorrere la via del Vesuvio che costeggia la parte non scavata della città, e con questa anche la domus di Leda e il cigno. Una splendida dimora decorata con delicati motivi floreali e scene di delicata bellezza.
Il complesso delle Terme Centrali, mai finora accessibile: un edificio che mostra come si volesse portare qui i fasti delle terme romane imperiali.
Dovremmo poter visitare anche la casa degli “Amorini dorati”,  una delle piu? eleganti abitazioni di eta? imperiale che deve il suo nome agli Amorini incisi su due medaglioni d’oro che ornano un cubicolo del portico.
Queste saranno le nostre priorità: cercheremo tutto ciò che nelle altre visite non abbiamo visto!

La Soprintendenza Speciale Per I Beni Archeologici Di Napoli E Pompei ci avverte che per imprevisti, possibile che alcuni edifici siano aperti con orario ridotto o temporaneamente chiusi.

Leggi tutto

30 Aprile 2020

Parma, Mantova e il fascino della Bassa padana (viaggio confermato, solo lista di attesa)

Parma

 


La Padania… un luogo che non offre solo nebbia  e buon cibo ma è un concentrato di città una più bella dell’altra!
Faremo una full-immersion, toccando solo alcune città: Modena, Parma, Mantova ma anche Sabbioneta, piccolo gioiello rinascimentale e Colorno, la reggia costruita riecheggiando Varseilles.
Cercheremo di prendere il meglio: ammirare i momenti più importanti senza toglierci la gioia di  scoprire piccoli gioielli meno noti.
Abbiamo scelto di alloggiare a Sabbioneta, fuori dal caos della città, dove, dopo una giornata impegnativa , ci si può rilassare assaporando la provincia ma soprattutto gustare la cucina semplice ma veramente buona di una trattoria che nonostante gli anni mantiene tutta la sua genuinità.
Mantegna, Correggio e Parmigianino  ci accoglieranno nella loro terra dove la ricchezza dei  ducati degli Estense, dei Gonzaga e dei Farnese, nonchè il loro mecenatismo ci lasciano opere di straordinaria bellezza.

Giovedì  30 Aprile :  Modena
Venerdì 1 Maggio  :
  Mantova
Sabato  2  Maggio  :  Parma
Domenica 3 Maggio:  Sabbioneta e la reggia di Colorno


Details »

Leggi tutto