16 Luglio 2022 - Arte Valli e Montagne del Sud Tirolo da Sabato 16 a Sabato 23 Luglio (viaggio confermato)

 

Scopriremo una valle raccolta dove arte, natura e buon cibo si coniugano alla perfezione e dove si persegue il progetto della biosfera: la Val Venosta
Una settimana immersi nella natura per rilassarci dopo un altro  inverno “impegnativo”:  rigeneranti escursioni panoramiche,  la spiritualità dell’arte romanica e carolingia, passeggiate intorno al lago, castelli e abbazie.
Questi luoghi sono famosi per le montagne certo ma la qualità di alcuni insediamenti artistici ci ricorda che già al tempo di Carlo Magno questa zona era un luogo privilegiato. Müstair (in Svizzera) era una meta per coloro che, provenendo dal nord Europa, si recavano a Le Puy: punto di partenza di un ramo del Cammino di Santiago de Compostela.
Glorenza mantiene intatto il fascino del medioevo dal momento che non si è più costruito oltre le mura medievali! L’hotel offre ogni confort, una ricca colazione con prodotti locali e torte casalinghe e una cucina estremamente raffinata pur rispettando tradizioni e prodotti del territorio.

Sabato 16 Luglio: Arrivo a Bolzano, pranzo e trenino per Malles
Domenica 17 Luglio:
Passeggiata lungo il lago Vernago  in Val Senale (50 m. disl.; 8 km; 2 ore circa) Castello di Castelbello
Lunedì 18 Luglio:
Lago di Resia : da Malga S. Valentino a Belpiano (300 m. disl.; 6 km: 4 ore circa di cammino)
Martedì 19 Luglio:
  Abbazia di Müstair, Glorenza, Burgusio
Mercoledì 20 Luglio:  Monte Watles ( 400 m. disl.; 6 Km; durata 4 ore circa) e visita a Marienberg
Giovedì 21 Luglio: escursione alla Gola del Rio Plima in Val Martello ( 330 m. disl.; 6 Km; 3 ore circa)
Venerdì 22 Luglio: Escursione da Passo dello Stelvio al lago d’oro ( 250 m. disl.; 5 Km; 4 ore circa )
Sabato 23 Luglio: rientro a Roma

 


Sabato 16 Luglio

Appuntamento a Bolzano alle ore 13
Pranzo libero
Dopo una passeggiata in centro e una visita al Duomo prenderemo il treno per Merano e poi per Malles.
Un piccolo treno che ci introdurrà nell’atmosfera della valle, filari di meli e orti coltivati circondati da montagne.
Arrivo a Malles.
Cena  in Hotel

 

 

 


Domenica 17 Luglio

Iniziamo la settimana con una facile e rilassante passeggiata intorno al lago di Vernago.  Siamo in Val Senales dove un lago artificiale  a 1.689 m. s.l.m. ci offre l’occasione di immergerci nel paesaggio montano senza un particolare dispendio di energie… anche se due ponti tibetani e un possibile incontro con i lama daranno un tocco di avventura per i più timorosi!
(disl. 100 m; percorrenza 8 Km; durata 2 ore e trenta)
Pranzo libero, al sacco o in malga
Nel pomeriggio visiteremo il castello di Castelbello. Di origine molto antica, dopo vari passaggi di mano fu acquistato dallo Stato nel 1956 dopo che un incendio lo aveva in parte distrutto.
Il castello mantiene in alcuni ambienti il suo aspetto originario facendone apprezzare il sapore antico: la cucina, la corte, i bastioni e la cappella che conserva ancora parte degli affreschi.

 

 

 

 


 Lunedì 18 Luglio

Una bellissima escursione su un sentiero di alta quota, tra i 2080 e 2.290 metri s.l.m.
Si arriva alla Malga di S. Valentino in cabinovia e percorrendo un sentiero panoramico di mezza costa avremo costantemente la visone dei laghi, Valentino e Resia oltre all’impressionante  ghiacciaio del  Palla Bianca. Il sentiero non è particolarmente impegnativo ma costituito da un continuo sali-scendi.
Termineremo l’escursione alla cabinovia di Belpiano da dove scenderemo a valle direttamente sul lago di Resia.
(disl 300 m; percorrenza 6 Km; durata 4 ore circa)
Naturalmente ci fermeremo ad ammirare il campanile della chiesa di S. Caterina risalente alla metà del Trecento…ormai conosciuto come il campanile di Curon.
Potremo girarci intorno perchè lavori di manutenzione hanno fatto scendere il livello dell’acqua.

 

 

 


  Martedì 19 Luglio

Una giornata all’insegna dell’arte scoprendo dei piccoli tesori.
Ad un solo chilometro dal confine c’è il monastero benedettino di S. Giovanni a Müstair.  Voluto da Carlo Magno in persona racchiude un ciclo di affreschi del IX secolo di incomparabile bellezza. Da poco restaurata, potremo visitare anche la Cappella carolingia della Santa Croce.
Pranzo libero a Glorenza. Glorenza, 800 persone chiuse all’interno di mura medievali: un luogo che mantiene intatto tutto il proprio fascino; caratterizzato da portici del XIII sex. che oggi appaiono ribassati a causa dell’innalzamento del terreno, case con facciate gotiche, piccole chiese che conservano tracce degli antichi affreschi. A Burgusio una piccola chiesa sempre chiusa conserva tracce di affreschi del XIII sec.
Rientro a Malles e Cena in Hotel.


 

 


Mercoledì 20 Luglio

Dopo una lauta colazione rigenerante partiremo per una bella escursione panoramica sulla vetta del monte Watles .
Con la seggiovia si arriva a 2150 m. e da qui in leggera salita e con un sentiero largo e comodo si arriva al lago del Prete a 2222 m.
Da questo punto il sentiero diventa un vero sentiero di montagna con rocce, salite, pendenze fino ad arrivare ad una quota di ca. 2400 quando si inizia un percorsa di cresta  che ci porta direttamente alla croce della stupenda cima panoramica a 2555 m. da dove si gode una splendida vista sul Gruppo dell’Ortles, sul Gruppo del Sesvenna e sulle Alpi dell’Ötztal, oltre che su tutto il fondovalle dell’Alta Val Venosta. (disl 400 m; percorrenza 6 Km; durata 4 ore circa )
Concluderemo la giornata con la visita al  monastero benedettino di Marienberg.
Il Monastero è stato rimaneggiato e adattato per accogliere convegni; è comunque abitato dai monaci per cui non è visitabile totalmente.
Oltre alla cripta del monastero che custodisce notevoli affreschi romanici potremo visitare la piccola chiesa di S. Stefano.

 

 


Giovedì 21 Luglio
Un’escursione  fresca e boscosa  che ci condurrà ad una cascata:  La Gola del Rio Plima in Val Martello nel Parco Nazionale dello Stelvio.
Lungo questo percorso sono state create delle piattaforme panoramiche che permettono affacci mozzafiato nella valle e in prossimità della cascata uno straordinario ponte sospeso ci permetterà di raggiungere il rifugio e goderci una meritata sosta.
(disl 330 m; percorrenza 6 Km; 3 ore)
Al ritorno possiamo fare anche una passeggiata lungo le sponde del lago Gioveretto
Rientro a Malles in treno. Cena in Hotel

 

 


 Venerdì 22 Luglio
L’ultimo giorno lo consacreremo ad una escursione che ci farà sentire tutti dei novelli “Bartali”… noi però i tornanti dello Stelvio li percorreremo su quattro ruote!
Il nostro pulmino ci porterà a 2.754 m.  e con pochi minuti salita in un panoramico sentiero si arrivare fino al Rifugio Garibaldi.
Da qui in un deserto di rocce, tra resti di postazioni militari della prima guerra mondiale,  si arriva a costeggiare, in alto, la conca glaciale del lago d’oro di cui rimane solo una piccola pozza. Ci accompagnerà costantemente un paesaggio brullo da ghiacciaio ma con una splendida vista sull’Ortles.
(disl 250 m; percorrenza 4 ore;  5 Km)
Rientro a Malles e cena in Hotel

 

 

 


Sabato 23 Luglio

Saluti e rientro a Roma


Il programma potrebbe subire modifiche in corso di svolgimento per motivi organizzativi
I biglietti e costi cabinocie potrebbero subire variazioni.

La quota a persona è di 1176 €
Prenotazioni prima possibile con il versamento di un acconto di 200 €
 

                                                                       


La Quota comprende                                       

Sistemazioni hotel Bio Panorama *** in HB
Sistema di amplificazione per un migliore ascolto
Assistenza per tutto il viaggio di un accompagnatore da Roma
Pullman per gli spostamenti locali
Visite guidate a cura di un’esperta del luogo
Assicurazione viaggio Europ Assistance (rischi e danni durante il viaggio)


La Quota non comprende

Viaggio (treno prenotabile singolarmente; l’appuntamento è a Bolzano)
Supplemento singola: 140 € per 7 notti
Bevande a cena
Assicurazione nominativa Europ Assistance rinuncia al viaggio per cause di forza maggiore: 82€ (l’assicurazione prevede il rimborso totale e consigliamo vivamente di farla per aver diritto al rimborso in caso rinuncia)
biglietti (Marienberg 10,50 €; Mustair: chiesa e cappella della Croce, 22 € (costo da aggiornare); A/R cabinovie S. Valentino e Belpiano 16,50 €; Castelbello 12 €)
Tessera Associativa dell’anno in corso
Costo della guida per eventuale trekking fuori programma da suddividere tra i partecipanti
Eventuali mance
Quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

 

  •  

 

La partenza sarà confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

 


 

Luogo: Bolzano
Data: 16 Luglio 2022
Orario: 13
Durata: otto giorni sette notti
Costo: Quota

Prenota: prenotazioni@miramuseo.com

Nessun commento »

Lascia un commento

3 Luglio 2022

Galleria Nazionale di Arte Moderna (Musei gratis)

Galleria Nazionale d’ Arte Moderna… un luogo dove opere e concetti si incontrano e si fondono!
Le linee guida diventano le dicotomie tra gli artisti, le associazioni per assonanze e i contrasti tra le opere in mostra. I salti diacronici proposti creano spiazzamenti visivi nel visitatore. Ottocento e Novecento si confrontano nelle stesse sale in questa nuova visione atemporale dell’allestimento e della fruizione delle opere:  maestri dell’ Ottocento e del Novecento dialogano tra loro uno di fronte all’altro, pur incarnando assiomi differenti.
Durante la visita potremo non solo ammirare grandi capolavori di Van Gogh, Duchamp, Kandinskij è Mirò, ma rifletteremo anche sul senso della storia e su come l’arte possa esserne influenzata o meno.

Leggi tutto

6 Luglio 2022

Passeggiata esoterica: Occultismo e spiritismo in epoca umbertina

seduta-spiritica

Un percorso tra letteratura, poesia e cinema alla ricerca di luoghi, edifici e personaggi legati a misteriosi eventi.
La neo-capitale alla fine dell’Ottocento diventa il centro di attrazione della cultura irrazionalistica cdi cui troviamo sorprendenti testimonianze in Pirandello, Capuana, D’Annunzio.
Roma diverrà presto il centro di pratiche spiritiche con Medium e spiriti che affollano i salotti “bene”.
Il fascino dello spiritismo si coniuga così con le magiche atmosfere nelle quali prende corpo la visionarietà poetica e medianica.

Leggi tutto

8 Luglio 2022

Passeggiata serale: dal colle Quirinale seguendo la musica dell’acqua

Una passeggiata alla ricerca della zampillante musica dell’acqua ci farà scoprire l’antico colle di Montecavallo.
Dalla straordinaria fontana di Piazza del Quirinale il nostro filo rosso e “frescheggiante” ci porterà a Piazza Venezia.
Una piazza di passaggio dominata dall’imponente mole del Vittoriano che catalizza l’attenzione.
Anche qui le fontane abbondano, da quelle più piccole e  defilate a quelle più maestose del “Mar Tirreno” e il “Mar Adriatico”.
Attraverso vicoli e vicoletti arriveremo alla straordinaria fontana delle tartarughe.

Leggi tutto

9 Luglio 2022

Giulio Cesare: Passeggiata serale

Giulio Cesare nasce proprio a Luglio e dopo la sua morte venne deciso di cambiare il nome a questo mese dedicandoglielo:  Iulius .
In questa passeggiata si racconterà la storia di questo grande generale romano reso leggendario dalla spettacolarità della sua morte.
A cominciare dal foro, opera grandiosa che alla sua morte era ancora incompiuta, arriveremo nel punto in cui fu ucciso con 18 pugnalate.
Scopriremo anche gli edifici che hanno cambiato l’assetto urbanistico di Roma e che ancora oggi esprimono la straordinaria monumentalità dell’epoca imperiale.

Leggi tutto

14 Luglio 2022

Musei di sera: Palazzo Altemps con biglietto d’ingresso gratuito

In pieno centro, a due passi da Piazza Navona, si trova un Palazzo che conserva ancora la struttura rinascimentale e che racchiude al suo interno i soffitti lignei del primo piano, gli affreschi parietali nella Sala della Piattaia e un magnifico cortile. Oggi è un museo archeologico che ospita numerose collezioni antiche come quella dei Mattei e Boncompagni Ludovisi con opere di cui tutti abbiamo sentito parlare come il “trono Ludovisi” o il Galata suicida”.
Non è possibile prenotare per cui potremmo essere soggetti a un po’ di fila per entrare.

Leggi tutto

16 Luglio 2022

Arte Valli e Montagne del Sud Tirolo da Sabato 16 a Sabato 23 Luglio (viaggio confermato)

 

Scopriremo una valle raccolta dove arte, natura e buon cibo si coniugano alla perfezione e dove si persegue il progetto della biosfera: la Val Venosta
Una settimana immersi nella natura per rilassarci dopo un altro  inverno “impegnativo”:  rigeneranti escursioni panoramiche,  la spiritualità dell’arte romanica e carolingia, passeggiate intorno al lago, castelli e abbazie.
Questi luoghi sono famosi per le montagne certo ma la qualità di alcuni insediamenti artistici ci ricorda che già al tempo di Carlo Magno questa zona era un luogo privilegiato. Müstair (in Svizzera) era una meta per coloro che, provenendo dal nord Europa, si recavano a Le Puy: punto di partenza di un ramo del Cammino di Santiago de Compostela.
Glorenza mantiene intatto il fascino del medioevo dal momento che non si è più costruito oltre le mura medievali! L’hotel offre ogni confort, una ricca colazione con prodotti locali e torte casalinghe e una cucina estremamente raffinata pur rispettando tradizioni e prodotti del territorio.

Sabato 16 Luglio: Arrivo a Bolzano, pranzo e trenino per Malles
Domenica 17 Luglio:
Passeggiata lungo il lago Vernago  in Val Senale (50 m. disl.; 8 km; 2 ore circa) Castello di Castelbello
Lunedì 18 Luglio:
Lago di Resia : da Malga S. Valentino a Belpiano (300 m. disl.; 6 km: 4 ore circa di cammino)
Martedì 19 Luglio:
  Abbazia di Müstair, Glorenza, Burgusio
Mercoledì 20 Luglio:  Monte Watles ( 400 m. disl.; 6 Km; durata 4 ore circa) e visita a Marienberg
Giovedì 21 Luglio: escursione alla Gola del Rio Plima in Val Martello ( 330 m. disl.; 6 Km; 3 ore circa)
Venerdì 22 Luglio: Escursione da Passo dello Stelvio al lago d’oro ( 250 m. disl.; 5 Km; 4 ore circa )
Sabato 23 Luglio: rientro a Roma

 


Details »

Leggi tutto

27 Luglio 2022

Passeggiata: Riti magici e scaramantici

Riti magici e gesti scaramantici

Passeggiata “istruttiva” dove capiremo l’origine di molti gesti scaramantici e modi di dire che ancora utilizziamo.
La paura delle maledizioni ha accompagnato l’umanità praticamente da sempre. Quando le certezze e le conoscenze erano limitate, l’uomo ha cercato di trovare conforto ed escogitare modi per contrastare gli eventi tramite la magia. In una città antica come Roma è inevitabile la proliferazione di sortilegi, riti e gesti scaramantici, alcuni dei quali sono sopravvissuti fino ai nostri giorni. Esistono ancora oggi luoghi legati ad incantesimi: basta solo conoscerli per ottenere quasi tutto ciò che si desidera. All’insegna del “Non è vero…ma ci credo” andremo insieme a cercarli in una passeggiata che unisce al “piacevole” la storia e la leggenda  senza dimenticare l’arte dei luoghi toccati!

Leggi tutto

26 Agosto 2022

I Borgia a Roma: Passeggiata

I Borgia: una saga familiare che vede Roma come principale sede dei loro intrighi.
Nell’Agosto del 1492 prende possesso della della città di Roma il neoeletto Papa Alessandro VI: il famigerato Rodrigo Borgia!
Ripercorrendo alcuni luoghi emblematici, inerenti alle vicende familiari, ci destreggeremo tra storia e leggenda. Cesare e Lucrezia, Vannozza Cattanei e Giulia Farnese: personalità diverse e interessi politici si intrecciano in avvincenti storie  nella Roma del Rinascimento.
Giochi di potere e giochi erotici, feste e complotti, matrimoni e omicidi.
E’ stato realmente il Valentino a far uccidere il fratello Giovanni Borgia, duca di Gandia? E Lucrezia… fu pedina innocente o ammaliatrice consapevole?
Questo e molto altro verrà svelato in alcuni luoghi legati alle vicende dei nostri protagonisti.

 

Leggi tutto

3 Settembre 2022

Siena: pavimento del Duomo

Siena: pavimento del Duomo

Il pavimento del Duomo di Siena uno dei capolavori assoluti, “il più bello, grande e magnifico che mai fusse stato fatto” ci dice Giorgio Vasari. Questa meraviglia, sempre coperta, risplende adesso in tutta la sua bellezza e noi la potremo ammirare da vicino.
Ma il Duomo di Siena è straordinario in ogni suo angolo a cominciare da quel braccio incompiuto che racconta tante cose sulla storia della città!
Andremo anche ad ammirare gli affreschi scoperti sotto il coro della Cattedrale: sono di una qualità eccellente ma ciò che stupisce è la decorazione degli elementi strutturali: abbiamo un esempio straordinario di architettura dipinta!
Naturalmente non mancherà un giro per i vicoli per entrare appieno nell’atmosfera senese.

Leggi tutto

16 Settembre 2022

Argentario con Giglio e Giannutri

L’Argentario  rientra nella Maremma, ma certo non ha nulla della terra selvaggia resa famosa dalle vacche e dai butteri di Fattori.
Nato come isola viene collegato alla terraferma grazie ai detriti che si sono accumulati nel corso del tempo.
Un luogo bello, isolato, in una posizione strategica che lo ha reso appetibile e quindi da sempre oggetto di mire di conquista.
All’Argentario il luogo di partenza per le isole del Giglio e Giannutri è Porto Santo Stefano:  ormai un luogo alla moda anche se i vicoli del paesino arroccato rimangono intatti nella loro fascino.
Ci rifaremo con l’isola di Giannutri dove non ci sono strade asfaltate e si può solo camminare in mezzo ad una natura ancora incontaminata.
L’isola del Giglio è sicuramente più “urbanizzata”  ma sempre una scoperta: con la sua natura in parte addomesticata dall’uomo, Giglio castello che offre mura, torri e i caratteristici vicoli
Per tutto il nostro viaggio saremo supportati dalla nostro esperto “maremmano” Simone Franci che ci racconterà la storia, ci introdurrà nell’ambiente naturale senza mai tralasciare la parte artistica.
Venerdì 16 Settembre:  Arrivo a Porto S Stefano, visita al convento dei Passionisti e relax nella spiaggia dell’Hotel
Sabato 17 Settembre:  Isola del Giglio.
Domenica 18 Settembre: Isola di Giannutri e rientro a Roma


 

Details »

Leggi tutto

2 Ottobre 2022

Sicilia

 

 

La Sicilia…una terra ospitale, dai colori e sapori forti, dove tutto è spinto al massimo: o ti piace, te ne innamori e non ne puoi fare a meno o crea insofferenza…di certo non lascia indifferenti!
Greci, arabi, normanni hanno lasciato tutti così tante tracce nel corso dei secoli da renderla unica!
Una terra aspra e assolata che improvvisamente si fa avvolgente nella frescura dei suoi lussureggianti giardini con coste che da selvagge e rocciose si trasformano in suggestive insenature dalla sabbia bianca o dorata lambite da un mare che dall’azzurro intenso degrada al turchese.
Tutta la parte greca, con i templi di Segesta, Selinunte, Agrigento, fino a Mozia antica colonia fenicia, ci verrà “raccontata” dal nostro archeologo Marco Mancini.
Le straordinarie stratificazioni di Palermo, dall’arabo normanno all’esuberante barocco verranno invece esplorate con una storica dell’arte palermitana che ci farà entrare anche nello spirito della cultura locale.
Una settimana intensa, vorticosa, colorata, dove il gusto di sapori nuovi sarà una costante che affiancherà giornalmente la scoperta di forme artistiche particolari e uniche.

Domenica 2 Ottobre: Arrivo a Palermo. Ritrovo in Hotel. primo giro in città.
Lunedì 3 Ottobre:
dalla cappella Palatina al convento di S. Caterina dove i dolci hanno ancora il sapore antico.
Martedì 4 Ottobre:
l’esuberante gotico palermitano e aperitivo nel Palazzo nobiliare dei Francavilla.
Mercoledì 5 Ottobre: I villini liberty dei Florio e Whitaker e Monreale.
Giovedì 6 Ottobre: Trasferimento a Marsala con il bagaglio. Visita di Segesta e Erice.
Venerdì 7 Ottobre: Selinunte e Isola di Mozia
Sabato 8 Ottobre: Agrigento e Museo del “satiro danzante” a Mazara del Vallo
Domenica 9 Ottobre: Trasferimento in Pullman Gt all’ Aeroporto di Palermo

 


Details »

Leggi tutto