29 settembre 2018

I Santi Quattro Coronati e gli affreschi dell’Oratorio San Silvestro

I Santi Quattro Coronati

I Santi Quattro Coronati: una sorta di rocca medioevale circondata da imponenti mura e sormontata da una torre.
E’ questo aspetto, un unicum a Roma, che lo rende veramente un luogo incredibile e affascinante;  Siamo davanti ad una tipologia prevalentemente francese  e tedesca.
La scelta del luogo è dovuta alla posizione elevata e alla vicinanza al Laterano, allora sede del Papato.
La struttura carolingia risalente all’ VIII secolo purtroppo è stata in parte distrutta in un incendio.
Il complesso e’ stato ricostruito a partire dal 1084 ma la chiesa fu notevolmente ridotta cambiandone la disposizione e utilizzandone alcune parti per altre funzioni, per es. un piccolo chiostro.
Un altro chiostro più grande è stato introdotto nel XIII sec. ad opera di maestranze cosmatesche.
Accanto alla chiesa si conserva l’Oratorio, la cosiddetta aula di San Silvestro, dove si possono ammirare affreschi del XIII secolo.
Sono affreschi di notevole fattura che raccontano la storia di Costantino e San Silvestro per suggellare l’accordo tra Chiesa e Stato in un momento in cui potere temporale e il potere spirituale sono in conflitto.
Dal XVI secolo l’insieme fu affidato alle monache di clausura Agostiniane che troviamo ancora oggi.

In questa visita non è compresa l’aula gotica la cui apertura è in giorni limitati.

 

 

Leggi tutto

30 settembre 2018

Il Pigneto: da luogo Pasoliniano a quartiere alla moda

Il Pigneto

Il Pigneto, oggi famoso per i locali e luogo di ritrovo di giovani e non, fino a pochi anni fa era un luogo di vera periferia con atmosfera anche un po’ violenta, tanto cara a Pasolini.
Scenario significativo per alcuni dei più importanti film del Neorealismo e non solo;  da “Roma Città Aperta” di Rossellini, “Audace colpo dei soliti ignoti” di Loy per arrivare ad “Accattone” di Pasolini, oggi si presenta come una vera e propria isola urbana, un quartiere-paese dove casette isolate e viuzze di altri tempi si fondono con capannoni industriali.
Artisti di ogni tipo si riuniscono in questo quartiere e alcuni hanno qui i loro studi.

 

 

Leggi tutto

7 ottobre 2018

Caravaggio nelle chiese

Caravaggio nella chiese

Caravaggio nelle chiese di Roma, ci offre la possibilità di ammirare alcune tra le opere di maggior pregio dell’artista.
Pittore di altissimo talento e grande canaglia, viene amato per le suo opere ma anche per la sua vita “spericolata”.
La nostra passeggiata, partendo da San Luigi dei Francesi, prende in esame  le prime opere a carattere pubblico che il pittore dipinse qui, grazie all’interessamento del Cardinal del Monte.
E’ la sua prima grande prova: deve imparare a dipingere opere di grandi dimensioni e con tanti personaggi. Ci riuscirà solo dopo svariati tentatici e”ripensamenti” leggibili grazie alle radiografie.
E’ a partire da queste tele che “ingagliardirà” gli scuri e quindi vedremo un Caravaggio che dipinge su fondo marrone, ravvivando personaggi e particolari con fasci di luce puntati ad hoc.
Nella chiesa di Sant’Agostino potremo ammirare nelle sembianze della Madonna dei Pellegrini la bellissima cortigiana che stava frequentando.
A Santa Maria del Popolo ammireremo le composizione ardite che ha creato per la “caduta di Saulo” nonchè il rapporto privilegiato che ha sempre avuto con l’altro Michelangelo: la citazione della crocifissione di Pietro nella cappella Paolina è evidente.
Colori intensi e basati sui toni del marrone, luce che colpisce come un faro cinematografico, fondi totalmente scuri da cui le figure emergono prepotentemente, mancanza di disegno inteso nel senso tradizionale del termine… in una parola Caravaggio!

 

Leggi tutto

13 ottobre 2018

la Centrale Montemartini

La Centrale Montemartini Mosaico Musa Polimnia

La Centrale Montemartini è il Museo archeologico più suggestivo che abbiamo a Roma.
I grandiosi ambienti della vecchia centrale elettrica con le sue turbine, motori Diesel e la colossale caldaia a vapore, costituiscono uno scenario surreale per marmi antichi e altri reperti di particolare importanza.
Il frontone del tempio di Apollo Sosiano e altre grandi sculture vengono esaltate da questi grandi spazi.
Una visita veramente particolare che ci farà assaporare un connubio affascinante tra contenitore e contenuto. Bellezza e grandiosità della collezione archeologica a confronto con il fascino di uno dei primi ambienti industriali romani.

 

Leggi tutto

14 ottobre 2018

I Musei Capitolini: parte archeologica

I Musei Capitolini

I Musei Capitolini in compagnia di una archeologa.
Scopriremo le opere fantastiche racchiuse nelle spettacolari sale dei Palazzi del Campidoglio. La fama delle opere esposte è tale che basta nominarle per evocare davanti ai nostri occhi mirabili immagini: la Venere e il Galata capitolini, mosaici, ritratti, l’esedra con il Marco Aurelio originale.

Leggi tutto

19 ottobre 2018

La Cappella Aldobrandini (permesso speciale)

La Cappella Aldobrandini

La Cappella Aldobrandini, meraviglia barocca, si trova all’interno di un Palazzo signorile a Rione Regola.

Il Palazzo è stato commissionato nella nella seconda metà del ‘500 dal

cardinale Prospero Santacroce al famoso architetto bolognese Ottavio Nonni meglio conosciuto come “il Mascarino”.
Alla fine del Cinquecento fu acquistato dai Petrignani che presto lo  trasformarono in Monte di Pietà: ente assistenziale caritatevole.
A questo punto il Palazzo divenne troppo piccolo e vennero progettati
alcuni ampliamenti alla cui direzione fu chiamato il Maderno.
La Cappella Aldobrandini appartiene a questa fase: un gioiello dell’architettura barocca, ricca di marmi e sculture la cui decorazione si è protratta per molti anni: fu consacrata nel 1730.
La decorazione dei marmi fu completata nel corso del seicento mentre per l’anno santo del 1725 vennero collocati  bassorilievi e statue.
Il risultato è uno straordinario scenario di rilievi in marmo bianco di Carrara che emergono da un’architettura in marmi rossi e verdi di Sicilia e marmi gialli dell’Asia Minore.
A completare l’opera una sontuosa cupola, interamente rivestita di stucchi dorati, in cui sono inseriti dei medaglioni con episodi della storia del Monte di Pietà.
Il gioco dei colori e l’esuberanza delle decorazioni ne fanno un vero capolavoro!
La prenotazione per questa visita deve essere correlata di luogo, data di nascita ed estremi di un documento di ciascun partecipante.

Leggi tutto

20 ottobre 2018

Visita guidata: Street art a Santa Maria della Pietà

visita guidata Street Art Santa Maria della Pietà

MiraMuseo organizza una visita guidata alla street art a Santa Maria della Pietà. Questa forma d’arte riqualifica, ma soprattutto trasforma, tingendo di nuove forme e colori i muri dell’ex manicomio.

28 artisti di fama internazionale hanno lavorato a fianco di ragazzi “del luogo” per creare opere veramente toccanti. Un posto segnato per così tanto tempo dalla sofferenza è rinato e si è colorato con tanti murales  dove messaggi di pena si intersecano con quelli di speranza.

Gomez crea una sorta di muro-specchio che riflette l’anima del luogo con figure nude che passano dalle pose sofferenti ad un rilassamento da nuova vita. E poi Carlos Atoche, Carlo Lomme, Beetroot, Farinacci sono solo alcuni tra gli artisti protagonisti di questo importante evento culturale oltre che artistico.

 

 

 
 

Leggi tutto

21 ottobre 2018

Appartamenti privati dei Principi Doria Pamphili (Permesso Speciale)

Appartamenti privati dei Principi a Palazzo Doria Pamphilj in via del Corso: una visita che ci permette di entrare in una parte del Palazzo mai vista!
Il Palazzo è stato ampliato e decorato nella seconda metà del ‘700, quando i Pamphilj si unirono ai Doria.
Solo una parte del grande edificio è stata trasformata in Museo e aperto al Pubblico; il restante spazio è occupato dagli appartamenti privati dei Principi: i discendenti dell famiglia che qui hanno ancora la loro residenza.
Quando Andrea Doria giunse a Roma da Genova affidò la sistemazione del Palazzo all’architetto Nicoletti a cui si deve la coordinazione del gruppo di artisti e quindi l’omogeneità  del raffinato ciclo pittorico e degli ornamenti.

Grazie ad un permesso speciale potremo entrare in alcune sale degli appartamenti privati dove ammireremo gli splendidi soffitti affrescati nel ‘700 e gli arredi che ripropongono in ogni stanza la moda di una nazione diversa.

Leggi tutto

26 ottobre 2018

Visita alla Costiera Amalfitana tutta da scoprire (lista d’attesa)

visita guidata costiera amalfitana

“Costiera amalfitana” …ed ecco che immediatamente sentiamo il profumo dei limoni e immaginiamo coste frastagliate e uno splendido mare, i colori dei piccoli paesini arroccati e il profumo che si diffonde dalle pasticcerie!

Se saremo fortunati a fine Ottobre potremo fare un ultimo tuffo, in caso faccia troppo freddo l’arte non ci farà rimpiangere il mare: costiera sorrentina,  affreschi trecenteschi,  costiera amalfitana, le ceramiche di Vietri, l’abbazia di Cava, il duomo di Amalfi…e una villa romana che aprirà al pubblico il 18 Luglio, sono solo alcuni dei luoghi che allieteranno il nostro soggiorno.

Venerdì 26 Ottobre:  Mitreo di Capua Vetere e arrivo a Cava dei Tirreni
Sabato 27 Ottobre: Costiera in barca privata: visita ad Amalfi e Positano
Domenica 28 Ottobre:
Vietri, S. Angelo in Formis e rientro a Roma

 

Details »

Leggi tutto

28 ottobre 2018

Il Rione Ponte: luogo segreto nel cuore di Roma

Il Rione Ponte: Ponte Sant'Angelo

Il Rione Ponte è il Rione centrale più sconosciuto in assoluto!
Sicuramente il nome evoca un ponte…e il ponte naturalmente  è Ponte Sant’ Angelo; ma il rione ha una grande estensione e nasconde dei veri tesori.
Il Ponte fu costruito per collegare il Mausoleo di Adriano disposto sull’altra sponda del Tevere ma acquistò  singolare importanza nel momento in cui divenne il ponte che permetteva ai pellegrini provenienti da nord, e quindi da Porta Flamina, di raggiungere San Pietro.
Prima di arrivare al ponte dovevano attraversare via dei Coronari che prende il nome dalle botteghe dei venditori di corone: una via allargata proprio per favorire la viabilità!
La toponomastica del rione Ponte ci aiuta a ripercorrere con l’immaginario la vita di questo Rione: vicolo del fico, vicolo della Campanella, vicolo delle Vacche.
Abitarono in questo Rione il Cellini, Borromini e Maderno.
Possiamo ammirare oltre alla “casa dei Pupazzi” e la facciata decorata di Palazzo Milesi, Piazza dell’orologio e la casa di Fiammetta.

Leggi tutto