13 gennaio 2013 - Inquisizione, roghi e streghe nella Roma della Controriforma

Nella Roma di Beatrice Cenci e Giordano Bruno, dal ghetto a Campo de’ Fiori divampa la sfida al potere da parte di eretici, maghi e streghe. Un itinerario attraverso i luoghi della “diversità” che videro il libero pensiero oscurato dai roghi dell’Inquisizione.

Nessun commento »

Lascia un Commento

26 febbraio 2015

Il Gargano e le Isole Tremiti 30 Maggio – 2 Giugno

0002_Troia

Il Gargano è un luogo fantastico che evoca nella nostra mente mare cristallino, coste frastagliate e distese verdeggianti. Tra queste meraviglie paesaggistiche emergono borghi ricchi di tradizione culturale e artistica, antiche roccaforti, eremi suggestivi e reperti archeologici di notevole interesse. Un viaggio che coniuga arte e natura. Un’occasione per scoprire storia e monumenti più significativi di un luogo suggestivo senza rinunciare al richiamo del mare!

Sabato 30 Maggio: Partenza da Roma verso Lucera e Troia

Domenica 31 Maggio: Monte S. Angelo e Abbazie rupestri

Lunedì 1 Giugno: Isole Tremiti (in alternativa Trani e Barletta)

Martedì 2 Giugno: Manfredonia e rientro a Roma

Details »

Leggi tutto

1 marzo 2015

Un giorno ad Ercolano e Oplontis (lista d’attesa)

DSC01067

Ercolano, fondata dal mitico Ercole ha subito la stessa sorte di Pompei, ma il perfetto stato di conservazione dei legni, delle parti in bronzo e soprattutto degli alzati delle case, restituisce un quadro completo sia dell’edilizia residenziale, che permette di ricostruire la vita quotidiana e il modo di abitare, sia dei vari stili della pittura vesuviana.
Dopo pranzo proseguiremo verso Oplontis dove è visibile la la villa di ” Poppea ”  attribuita a Poppaea Sabina, seconda moglie dell’imperatore Nerone. Si tratta di uno degli esempi più significativi di residenza aristocratica romana, con atrio tuscanico, numerosissimi ambienti, giardini e terme. Conserva inoltre una raffinata decorazione pittorica che costituisce uno dei migliori esempi di II stile pompeiano, nella sua fase più antica.

Leggi tutto

1 marzo 2015

Musei gratis: “Lorenzo Lotto e i Tesori artistici di Loreto” a Castel s. Angelo

lotto

Potremo ammirare in una ambientazione già da favola, le sale di Castel Sant’Angelo,  le opere dell’ Antico Tesoro di Loreto. Spicca tra tutti il  nome prestigioso di Lorenzo Lotto,  ma sarà possibile incontrare nella mostra anche Pomarancio, Guido Reni, Annibale Carracci, Andrea Sacchi, Filippo Bellini, Simon Vouet ed altri. Inoltre la mostra sarà arricchita da una sezione dove verranno esposti preziosi reperti del Tesoro della Santa Casa, ad iniziare dal prezioso Crocifisso, opera di Giambologna, e da una scelta di artistiche ceramiche urbinate cinquecentesche.

Leggi tutto

1 marzo 2015

Musei gratis: Ostia Antica… questa sconosciuta! (seconda parte)

sinagoga

Seguendo il Decumano Massimo oltre il Foro,  si può scoprire  una parte di Ostia che pochi conoscono. Passeggiando verso Porta Marina si scopriranno Domus, Insulae, la Schola di Traiano  ma soprattutto si potrà scoprire il cuore “internazionale” di Ostia dove diverse culture e religioni convivevano pacificamente e quindi potremo ammirare Mitrei, Templi, una Sinagoga e una Basilica cristiana. 
Si consiglia scarpe comode

 

Leggi tutto

7 marzo 2015

Oratorio del Gonfalone (apertura riservata)

Oratorio del Gonfalone

L’Oratorio del Gonfalone, nei pressi di via Giulia, è oggi conosciuto dagli appassionati per i Concerti del giovedì sera organizzati  dal Coro Polifonico Romano.
Aperto solo nei giorni feriali forse in pochi ne conoscono lo straordinario interno. Le pareti sono impreziosite  da un ciclo di affreschi dedicato alla Passione di Cristo, realizzato ad opera dei più grandi artisti del Manierismo romano tra il 1569 e  il 1576, quando era cardinale protettore dell´Oratorio Alessandro Farnese. Il ciclo è scandito in dodici episodi: inizia con l´entrata in Gerusalemme, prosegue con l´Ultima Cena, l´Orazione nell´orto, la Cattura di Cristo, Cristo davanti a Caifa, la Flagellazione, l´Incoronazione di spine, l´Ecce Homo, la Salita al Calvario, la Crocifissione e si conclude con la Resurrezione. Sopra ogni episodio sono raffigurati un Profeta e una Sibilla, suddivisi da una edicola architettonica, che racchiude una figura allegorica dipinta in monocromo.

Leggi tutto

8 marzo 2015

Casa di Livia e di Augusto al Palatino ore 14 (posti esauriti)

casa-augusto

Il Palatino è un luogo emblematico per  Roma. Recentemente è stata aperta al pubblico la casa di Augusto e  la vicina dimora attribuita a Livia, la terza amatissima moglie. Dai cubicola al tablinum, una serie di stanze affrescate nel secondo stile e semplici composizioni architettoniche ci accompagneranno  in questo appartamento reale. La casa di Livia, chiusa perchè aveva problemi di umidità, non solo è stata riaperta dopo un accurato intervento  di bonifica ma ha potuto vedere i muri del triclinio tornare all’antico splendore con la ricostruzione come in un grande puzzle dell’affresco caduto e disintegrato in 500 pezzi.

Leggi tutto

8 marzo 2015

Casa di Livia e di Augusto al Palatino ore 10.45 (Posti esauriti)

casa-augusto

Il Palatino è un luogo emblematico per  Roma. Recentemente è stata aperta al pubblico la casa di Augusto e  la vicina dimora attribuita a Livia, la terza amatissima moglie. Dai cubicola al tablinum, una serie di stanze affrescate nel secondo stile e semplici composizioni architettoniche ci accompagneranno  in questo appartamento reale. La casa di Livia, chiusa perchè aveva problemi di umidità, non solo è stata riaperta dopo un accurato intervento  di bonifica ma ha potuto vedere i muri del triclinio tornare all’antico splendore con la ricostruzione come in un grande puzzle dell’affresco caduto e disintegrato in 500 pezzi.

Leggi tutto

13 marzo 2015

Mostra al Quirinale: il Principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino

arazzi_quirinale

Per la prima volta da quando i Savoia li hanno divisi, per portarne una parte al Quirinale, possiamo ammirare l’intero nucleo di arazzi voluti da Cosimo I per decorare la Sala dei Duecento di palazzo Vecchio a Firenze. Sono riuniti nel Salone dei Corazzieri i 20 splendidi arazzi raffiguranti le storie di Giuseppe. La preparazione dei cartoni fu affidata a Pontormo e Bronzino, due straordinari pittori già impegnati alla corte Medicea.  Oltre ad apprezzare la perizia tecnica ed esecutiva delle botteghe Granducali potremo ammirare la straordinaria forza espressiva di un periodo artistico che a Firenze ha dato prova di eccezionale superiorità.

 

 

Leggi tutto

14 marzo 2015

Mostra: “Giorgio Morandi 1890-1964″ al Vittoriano

giorgio-morandi

La Mostra documenta la vicenda artistica del pittore bolognese attraverso opere provenienti da prestigiose collezioni private e  importanti istituzioni pubbliche. Giorgio Morandi, uno degli artisti più riconoscibili e al tempo stesso più enigmatici del Novecento è noto soprattutto per le sue creazioni composte da bottiglie e semplici oggetti quotidiani;  si distingue per una ricerca meticolosa, una capacità espressiva e una profondità di indagine senza eguali. La rassegna, distribuita in un ordine cronologico e tematico, intende ripercorrere l’intero cammino compiuto da Morandi e include opere espresse con differenti tecniche: pittura, incisione, acquerello e disegno. Attività, o meglio ricerche, svolte in parallelo, spesso intersecate. Si parte dalle prime opere, realizzate nel solco delle avanguardie e della tradizione italiana, per giungere a quelle degli ultimi anni, caratterizzate da una progressiva rarefazione e pervase da un’inquietudine tutta moderna. 

Leggi tutto

14 marzo 2015

Scala Santa e Sancta Santorum

Sancta_Sanctorum

Il Laterano è da sempre la zona più sacra di tutta Roma. E’ qui che sorse la prima Basilica cristiana, è qui che i Papi scelsero di abitare. Sul luogo dell’antico Palazzo, Sisto V ne fece costruire uno nuovo da Domenico Fontana per conservare la cappella privata dei Papi (Sancta Sanctorum), antica Cappella di San Lorenzo. Entreremo nella  cappella, ancora oggi ritenuta uno dei luoghi più sacri del mondo, decorata dai Cosmati e che conserva numerose reliquie tra cui il celebre Volto Santo, un’immagine miracolosa, di origine acheropita, che ritrae Gesù, immagina non dipinta da mano umana ma da San Luca per tramite di un angelo. Porta alla Santa Cappella la Scala che secondo la tradizione fu trasportata a Roma direttamente da Gerusalemme dall’Imperatrice Elena, madre di Costantino, nel 326:  quella Scala che percorse Gesù prima della Crocifissione e che si può salire solo in ginocchio. Noi percorreremo le scale laterali,  edificate dal Fontana le cui pareti sono abbellite da dipinti cinquecenteschi.

Leggi tutto

15 marzo 2015

Passeggiata esoterica: Carboneria e Massoneria

app

Carboneria e Massoneria nel cuore della capitale pontificia: lo scontro fra clericalismo e laicismo mazziniano e repubblicano prima di Porta Pia ha come premessa l’azione insurrezionale e cospirativa della Carboneria e dei suoi martiri. Dal quartiere di Piazza del Popolo costellato dalle testimonianze di questo conflitto, l’itinerario si snoda verso il rione Prati epicentro della sfida fra la Roma papale e la Terza Roma, dove visiteremo il piccolo museo di una chiesa “molto particolare”: il Museo delle Anime del Purgatorio.

Leggi tutto

21 marzo 2015

Mostra al Quirinale: il Principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino

arazzi_quirinale

Per la prima volta da quando i Savoia li hanno divisi, per portarne una parte al Quirinale, possiamo ammirare l’intero nucleo di arazzi voluti da Cosimo I per decorare la Sala dei Duecento di palazzo Vecchio a Firenze. Sono riuniti nel Salone dei Corazzieri i 20 splendidi arazzi raffiguranti le storie di Giuseppe. La preparazione dei cartoni fu affidata a Pontormo e Bronzino, due straordinari pittori già impegnati alla corte Medicea.  Oltre ad apprezzare la perizia tecnica ed esecutiva delle botteghe Granducali potremo ammirare la straordinaria forza espressiva di un periodo artistico che a Firenze ha dato prova di eccezionale superiorità.

 

 

Leggi tutto

21 marzo 2015

La Roma sotterranea: il sepolcro degli Scipioni (permesso speciale)

Riaperto  da qualche anno dopo una lunga chiusura , il Sepolcro degli Scipioni è uno dei più prestigiosi sepolcreti che troviamo a Roma. Di epoca repubblicana, situato sulla via Appia Antica, nei pressi di Porta San Sebastiano, venne ritrovato nel 1780.  Il monumento, scavato nel tufo  della collina, presenta una pianta quasi quadrata, con quattro grandi pilastri che lo dividono in sei gallerie: quattro che fiancheggiano i lati e due che si incrociano al centro. Oltre alla tomba degli Scipioni, il sito archeologico comprendere testimonianze datate dall’inizio del III secolo a.C. sino all’epoca tardo antica e a quella medievale, fra cui alcune ricollegabili a sepolcri di epoca repubblicana e un colombario dipinto e restaurato in occasione della recente valorizzazione.

Leggi tutto

21 marzo 2015

Mostra: Matisse. arabesque alle Scuderie del Quirinale

matisse

In questa Mostra saranno presenti circa 100 opere tra dipinti, disegni e costumi teatrali di Henri Matisse. Saranno riuniti capolavori provenienti dai più prestigiosi musei americani ed europei, con un contributo particolarmente rilevante del Museo Pushkin di Mosca e dell’Ermitage di San Pietroburgo le cui collezioni matissiane sono tra le più ricche e importanti al mondo. Arabesque perchè saranno  evidenziate proprio le suggestioni dell’Oriente che tanto lo hanno influenzato.

Leggi tutto

22 marzo 2015

Il Santuario della fortuna Primigena e il Museo archeologico di Palestrina

Palestrina-Santuario-Fortuna-Primigenia

Palestrina è un luogo magico dove il grande tempio , il Santuario della Fortuna Primigena, uno dei luoghi di culto più importanti del mondo romano, si collega alla città secondo una visione urbanistica unitaria con imponenti terrazzamenti raccordati da scalinate e rampe.  Nella parte inferiore abbiamo il foro, la basilica, il solarium, l’Erario e il tempio vero e proprio dove venivano dati i responsi dell’oracolo. Nella parte superiore, il colonnato semicircolare e il Palazzo Colonna Barberini costruito sopra una parte del tempio. Nel Palazzo è ospitato il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina che custodisce la gran parte dei reperti archeologici trovati in città ma soprattutto il mosaico del Nilo che insieme a quello della battaglia di Alessandro trovata a Pompei e conservata al Museo archeologico di Napoli, rappresenta il più grande mosaico ellenistico conservato. 

Leggi tutto

29 marzo 2015

Villa di Livia a Prima Porta

Villa di Livia a Prima Porta

Livia Drusilla, moglie dell’imperatore Augusto abitava in una magnifica villa  all’incrocio tra la via Flaminia e la via Tiberina. I fantastici dipinti che rivestivano le pare ti sono conservati al museo Massimo ma sul posto abbiamo i suggestivi resti della struttura architettonica. In compagnia di una archeologa scopriremo il complesso termale, i cubicola e gli altri ambienti che caratterizzano le domus.
Nell’Antiquarium, posto presso l’ingresso dell’area archeologica, sono esposti i reperti più significativi rinvenuti nel sito.

Leggi tutto

29 marzo 2015

Visita esoterica: Palazzo Falconieri

terrazzaFalconieri

Simbolismo massonico ed ermetismo a Palazzo Falconieri, sede dell’Accademia d’Ungheria. Il Palazzo che si trova su Via Giulia è appartenuto agli Odescalchi  e  ai Farnese.  Nei primi del ‘600  fu acquistato dai Falconieri , fiorentini, che chiamarono il Borromini per  la sua sistemazione. Nasconde nelle sue stanze gli enigmi della geometria sacra. Un itinerario iniziatico che dallo splendido giardino verso il Tevere ci condurrà “a riveder le stelle” sulla terrazza panoramica del palazzo tra erme dialoganti con le intelligenze angeliche.

Leggi tutto