25 aprile 2014

Villa Adriana

villa-adriana

Villa Adriana è una villa immensa e di grande suggestione costruita da Adriano come sua residenza imperiale dove il lusso trionfa come espressione stessa del potere. Adriano ha una personalità molto versatile ed è un grande appassionato di architettura per cui il complesso monumentale  riprende l’iconografia tradizionale  con atrio, tablinio, triclinio ecc. ma  il tutto viene trasformato in qualcosa di grandioso e i ninfei, padiglioni e giardini  si alternano secondo una distribuzione del tutto inusuale.(clicca sulla foto per i dettagli)

26 aprile 2014

Galleria Doria Pamphilj

3braccio

Una tra le più ricche collezioni di dipinti che abbiamo a Roma, ospitata in un palazzo principesco, che si snoda tra sale riccamente arredate e lussureggianti decorazioni. Il Palazzo Doria Pamphilj a via del Corso che ospita questa meraviglia è stato ampliato e decorato nella seconda metà del ‘700, quando i Pamphilj si unirono ai Doria. Nella Galleria si concentrano la maggior parte delle opere presenti nella collezione privata della famiglia.  Allo stupore suscitato dagli ambienti  dovremo aggiungere la meraviglia per i capolavori: potremo ammirare opere di Raffaello, Tiziano e Caravaggio, annibale Carracci etc. (clicca sulla foto per i dettagli)

26 aprile 2014

Passeggiata esoterica: i miti del Foro Boario e Olitorio

Tempio -Vesta

La città dell’ acqua e del fuoco: antiche leggende, riti iniziatici e miti della fertilità nell’ area corrispondente al tratto pianeggiante situato tra le pendici del Campidoglio e dell’Aventino, dove si teneva il mercato del bestiame.  E’ qui che nacque la Roma romulea e gli uomini parlavano con la natura e con gli dei. (clicca sulla foto per i dettagli)

27 aprile 2014

Ostia antica

Ostia antica, la “Pompei del Lazio”, per la sua posizione, la quantità e qualità di reperti è una meta incantevole per una passeggiata domenicale accompagnati da un archeologo. Percorrendo il cardo e il decumano si potranno ammirare diversi templi, il teatro, case dipinte, magazzini e botteghe, ma anche curiosità come le latrine. Si possono ancora scorgere i resti della piazza attorniata dal portico scandito da colonne di granito e marmo grigio, il tutto immerso nella verdeggiante macchia mediterranea e ombreggiato da pini secolari. (cliccare sulla foto per i dettagli)

Si consiglia scarpe comode , cappello e acqua

 

3 maggio 2014

Caravaggio segreto: il dipinto del Casino Ludovisi (permesso speciale) (posti esauriti)

casinoLudovisi

Nel Casino del Cardinal Del Monte, eminente personaggio appassionato di alchimia e mecenate di Caravaggio,  possiamo ammirare sul soffitto di un piccolo stanzino  un incredibile dipinto. Il soggetto è mitologico: Giove, Nettuno e Plutone; ma siamo nel gabinetto alchemico del Del Monte e questo ci induce a credere vi sia una simbologia nascosta. Oscurato dallo sporco è dopo il restauro del 1990 che le ardite figure hanno ripreso vigore e il nome di Caravaggio si è imposto. Un “unicum” che abbiamo solo noi a Roma dal momento che Caravaggio non dipingerà mai (ad eccezione di questa volta) sul muro!
La recente scoperta ha messo in ombra un altro capolavoro presente nel Casino che nel 1621 era stato acquistato dai Ludovisi.  Nella volta del pian terreno in un cielo turbinoso sfreccia il carro della splendida Aurora dipinta dal Guercino che tanto piacque a Stendhal!  (clicca sulla foto per i dettagli) Details »

4 maggio 2014

Passeggiata: Alla ricerca dei mestieri scomparsi

I Mignattari, i Libitinarii. Ma a cosa avete pensato?…nulla di sconveniente, erano tutt’altro!  Passeggeremo in una delle zone più belle e pittoresche della nostra città, quella attorno a Campo de’ Fiori, andando alla ricerca degli antichi mestieri che hanno caratterizzato la vita dei nostri antenati. Professioni non più esistenti ma di cui rimane traccia nei toponimi di alcune strade o nei nostri modi di dire, ai quali daremo finalmente una spiegazione: per esempio perchè ancora oggi si dice “Fatte un antro cicchetto!”, oppure perchè  quando qualcuno fa una figuraccia, dimostrando di essere un inetto e un pasticcione, magari proprio dopo essersi appena vantato delle proprie capacità, si dice che fa ” ‘na figura da peracottaro”. (clicca sulla foto per i dettagli)

Details »

10 maggio 2014

Roma invisibile: Spezieria di S. Maria della Scala (permesso speciale)

I Padri Carmelitani Scalzi ci aprono le porte della loro antica Spezieria:  un’occasione unica per  immergerci in un mondo misterioso fatto di antichi profumi e arcane preparazioni galeniche.   In un arredamento settecentesco, tra alambicchi e antiche maioliche, un Padre dell’Ordine Carmelitano ci introdurrà nel magico mondo delle piante medicinali e nella storia della farmacia più antica di Roma e più famosa del ‘600. Naturalmente  non ci potremo esimere dai tratti storico artistici  concludendo la visita nella chiesa del complesso conventuale.

10 maggio 2014

Mostra: Frida Kahlo alle Scuderie del Quirinale (solo lista d’attesa)

Frida-Kahlo

 Sono riunite nella mostra alle Scuderie capolavori provenienti dai principali nuclei collezionistici e opere chiave appartenenti ad raccolte pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa. A completare il tutto una selezione dei ritratti fotografici dell’artista. Anticipatrice del movimento femminista, è il suo spirito rivoluzionario che la porta a rivalutare i colori e i simboli della cultura popolare messicana. Attraverso le sue opere possiamo risalire a tutti i principali movimenti culturali messicani del suo tempo: dal Pauperismo rivoluzionario all’ Estridentismo, dal Surrealismo a quello che decenni più tardi avrebbe preso il nome di Realismo magico.   (clicca sulla foto per i dettagli)

10 maggio 2014

Domus nei sotterranei di Santa Susanna (permesso speciale)

sotterranei S susanna

Siamo sulla sommità del colle Quirinale dove fin dall’antichità sorgevano importanti domus tra cui quella dove è vissuta Santa Susanna.  Sul luogo dove visse e morì la Santa sorse la chiesa a lei dedicata; la chiesa paleocristiana fu eretta sui resti di tre ville romane sovrapposte. La chiesa e  il monastero furono affidati fin dal 1587 alle monache Circestenzi. L’aerea sottostante alla chiesa è stata indagata a più riprese ma è  grazie alla passione di padre Domenico Lino Pacchierini che alla fine del Duemila  sono stati riportate alla luce altre zone dei sotterranei fino ad allora mai conosciute. Sono stati ritrovati resti preziosi e interessanti di mosaici e affreschi romani del periodo imperiale che sono stati salvati e adesso possono essere ammirati in tutta la loro rara bellezza. (clicca sulla foto per i dettagli)

 

 

11 maggio 2014

Passeggiata a Monti con visita al Mosè

Monti  è tra i quartieri più suggestivi e affascinanti  di Roma: la Suburra che diede i natali a Giulio Cesare, il luogo  dove concluse la sua vita  la madre di Lucrezia Borgia, ma è anche il luogo dove sono custodite le catene di San Pietro e il grandioso Mosè che Michelangelo scolpì per la tomba di Giulio II.  L’opera che ha segnato tutta la vita di Michelangelo,  per cui si è battuto e di cui non ha potuto vederne la realizzazione. Ci restano  i famosi ”prigioni” e il Mosè,  opera  suggestiva e sulla quale le interpretazioni  si moltiplicano.

17 maggio 2014

Mostra: i marmi di Auguste Rodin alle Terme di Diocleziano

Cold Kiss

Approdano a Roma, dopo la tappa di Milano, gli splendidi marmi  provenienti dal Museo Rodin di Parigi. La mostra è allestita  nelle sale del più grandioso impianto termale di Roma: le Terme di Diocleziano.   Auguste Rodin è stato definito il Michelangelo della Belle Époque”; la cappella Sistina, il Mosè, il non finito michelangiolesco hanno costituito la base della sua formazione; ecco perchè le sale delle Terme ristrutturate da Michelangelo  costituiscono il giusto corollario. La mostra si apre con il tema dell’illusione della carne e della sensualità, intorno a cui si sviluppa la prima sezione;  al vertice di questa sezione sarà “Il bacio”, la scandalosa scultura che rappresenta due amanti e fece scalpore nella Francia di fine Ottocento.

 

18 maggio 2014

Un giorno a Napoli

Cristo velato

Napoli è una città bellissima  che racchiude una gran quantità di tesori. La nostra prima visita inizierà con un’opera famosa: il Cristo velato.  La cappella Sansevero è legata  all’ immagine miracolosa della Madonna; la sistemazione attuale si deve a  Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero, committente esigentissimo che sovrintese personalmente ai lavori. Siamo proprio nel centro di Napoli, nei pressi del decumano maggiore e questo ci permetterà di godere delle pittoresche vie che caratterizzano questa splendida città.
Dopo pranzo (libero)  visiteremo il Palazzo Reale di Napoli  che risale ai primi del 1600, quando il Viceré spagnolo Conte di Lemos, decise di costruire per una visita del re Filippo III di Spagna, un’adeguata residenza spaziosa e confortevole. L’attuale sistemazione risente dell’allestimento Sabaudo ma le decorazioni parietali dei grandi Saloni ci trasmetteranno tutta la grandezza e sontuosità seicentesca e settecentesca.

 

 

 

24 maggio 2014

Villa Gregoriana a Tivoli

villa Gregoriana

Villa Gregoriana, un affascinante parco naturalistico  a ridosso della grande  e spettacolare cascata dell’Aniene. La villa, dominata dalla sagoma rotonda del Tempio diVesta e dall’altura sulla quale sorge la Cittadella, antica acropoli tiburtina, fu creata al tempo di papa Gregorio XVI (1835) tramite la sistemazione del corso dell’Aniene, che fino a quel momento aveva costituito un serio pericolo per la città a causa delle improvvise e rovinose piene come quella del 1826.  L’antico letto del fiume divenne da quel momento teatro di un sentiero suggestivo, ricco di fascino per l’inestricabile commistione di natura e arte, qui fuse mirabilmente: le antiche rovine di ville romane e di necropoli, la presenza di una vegetazione rigogliosa e di alberi maestosi e la presenza costante dell’acqua ne fecero, da subito, per tutto l’Ottocento, meta privilegiata ed obbligata di tanti fra i viaggiatori, poeti e artisti. Sotto un folto bosco, accanto a massicce vestigia di costruzioni antiche, sull’orlo di baratri, serpeggiano, si insinuano e procedono vialetti e gradinate che conducono alla scoperta delle più varie visioni, dominati dalla mole dei templi Vesta e della Sibilla.

24 maggio 2014

Mostra: Frida Kahlo alle Scuderie del Quirinale (solo lista d’attesa)

Frida_autoritratto

Sono riunite nella mostra alle Scuderie capolavori provenienti dai principali nuclei collezionistici e opere chiave appartenenti ad raccolte pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa. A completare il tutto una selezione dei ritratti fotografici dell’artista. Anticipatrice del movimento femminista, è il suo spirito rivoluzionario che la porta a rivalutare i colori e i simboli della cultura popolare messicana. Attraverso le sue opere possiamo risalire a tutti i principali movimenti culturali messicani del suo tempo: dal Pauperismo rivoluzionario all’ Estridentismo, dal Surrealismo a quello che decenni più tardi avrebbe preso il nome di Realismo magico.   (clicca sulla foto per i dettagli)

14 giugno 2014

Mostra: Frida Kahlo alle Scuderie del Quirinale (posti esauriti)

Frida_autoritratto

Sono riunite nella mostra alle Scuderie capolavori provenienti dai principali nuclei collezionistici e opere chiave appartenenti ad raccolte pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa. A completare il tutto una selezione dei ritratti fotografici dell’artista. Anticipatrice del movimento femminista, è il suo spirito rivoluzionario che la porta a rivalutare i colori e i simboli della cultura popolare messicana. Attraverso le sue opere possiamo risalire a tutti i principali movimenti culturali messicani del suo tempo: dal Pauperismo rivoluzionario all’ Estridentismo, dal Surrealismo a quello che decenni più tardi avrebbe preso il nome di Realismo magico.   (clicca sulla foto per i dettagli)