25 aprile 2017

La Pasqua ebraica passeggiando per il ghetto

Ghetto

La Pasqua ebraica quest’anno cade a metà Aprile. Abbiamo scelto un pomeriggio all’interno della settimana di festeggiamenti per cercare di entrare nello spirito di una festa totalmente diversa dalla nostra.
Passeggiando per il reticolo di strade che compongono la zona denominata “Ghetto” scopriremo le cerimonie e i cibi del Pesach, quando l’angelo del Signore, mandato a colpire i primogeniti degli egiziani, passò oltre le case degli ebrei. Gli ebrei romani vivono nell’ Urbe da millenni convivendo pacificamente con i romani e molte delle loro ricette sono ormai entrate nelle nostre cucine.

Leggi tutto

29 aprile 2017

Artemisia Gentileschi in mostra a Palazzo Braschi (mostra un chiusura)

Artemisia Gentileschi, figlia d’arte come il cognome appunto ci racconta, intraprende una carriera che a quel tempo era prettamente maschile.
Frequentando la bottega del padre ha potuto studiare e approfondire quell’esperienza artistica che alle donne era preclusa. Lo stile quindi deve molto a quello del padre e a Caravaggio di cui il padre era amico e che quindi sicuramente conosce personalmente; il suo linguaggio pittorico, ricco e articolato, si mostra sensibile anche agli insegnamenti dei Carracci presenti a Roma in questo periodo.
Donna geniale, dal grande talento artistico ma anche indipendente… famoso il processo per stupro che ha intentato contro il pittore Agostino Tassi che si rifiutò di sposarla dopo aver approfittato di lei.

Leggi tutto

30 aprile 2017

Mostra: Boldini al Vittoriano (visita per max 10 persone)

Giovanni Boldini nasce a Ferrara, si forma a Firenze nel gruppo dei Macchiaioli e sceglie Parigi come sua città adottiva. E’ famoso per i suoi ritratti e per quell’immagine mondana da pittore della Belle Époque che caratterizza la sua produzione a cavallo del secolo: un periodo fecondo quando, pagatissimo e ricercatissimo veniva conteso da tutte le signore del mondo. Boldini non è solo questo: attento osservatore traspone sulle tele la parte più recondita dell’effigiato; minuzioso esecutore dosa colori e tipologie di pennellate in maniera sempre diversa; instancabile studioso continua a riflettere sui grandi pittori del passato. In questa mostra abbiamo un’ampia panoramica e potremo ammirare i primi dipinti del periodo fiorentino quando lontano dai riflettori e dalle pressioni del mercato esprime tutto se stesso  per passare al periodo parigino e al suo rapporto con gli impressionisti.

Leggi tutto

5 maggio 2017

Da Villa Lante al “Bosco Parrasio” (solo lista d’attesa)

Il Gianicolo, balconata dal panorama incredibile su Roma, è da sempre luogo ambìto per residenze signorili. Villa Lante, oggi sede dell’Ambasciata Finlandese, è un magnifico esempio di villa cinquecentesca disegnata dal famoso Giulio romano allievo di Raffaello.
E che dire dell’ARCADIA ?
Evocazioni di una natura idealizzata e di poesie bucoliche s’insinuano nella vostra mente, lo so! Ma noi andremo in un luogo reale: visiteremo il “Bosco Parrasio”.
Il giardino ideato dai membri dell’Accademia dell’Arcadia per fare da sfondo alle loro rappresentazioni e alle declamazioni dei poeti: un luogo che si rifà alla “semplicità dell’antica grecia” in contrapposizione al “cattivo gusto” barocco.
Occasione da non perdere! Il numero dei partecipanti è limitato a 15 persone
Per accedere al Bosco Parraso occorre inviare entro il 25 aprile l’elenco dei partecipanti corredato della firma di ognuno.
Le prenotazioni devono quindi pervenire il prima possibile in modo da poter concordare un incontro per la firma.

 

Leggi tutto

6 maggio 2017

Mostra: da Caravaggio a Bernini capolavori delle collezioni reali di Spagna

La Spagna nel XVII sec. era molto potente e molto “presente” in Italia per cui in molti cercavano di ottenerne i favori! Il modo più comune era, anche allora, il regalo! E il nostro bene più prezioso e ricercato erano… le opere d’arte!
Ecco che dunque volano in Spagna opere come “Lot e le figlie” di Guercino, “la conversione di Saulo” di Guido Reni ecc. Ma l’interesse era così grande che per molte opere vi fu una spietata e costante ricerca in modo da poterle acquistare come la Salomè di Caravaggio. Una Mostra eccezionale per la grande qualità delle opere ma soprattutto per la loro “inaccessibilità”.
Le opere scelte per questa Mostra non provengono dal Prado ma dalla Fondazione che oggi raccoglie le opere che i Reali avevano conservato nel loro Palazzo: opere che ancora oggi sono difficili da vedere!

Leggi tutto

7 maggio 2017

Visita all’interno del foro di Traiano,Cesare e Augusto (apertura esclusiva)

I Fori Imperiali sono una delle zone più affascinanti di Roma e da sempre si vedono dall’alto passeggiando da via dei fori Imperiali. Adesso, grazie all’apertura da parte del Comune si può scendere ed effettuare una visita molto più articolata passando sotto via dei Fori Imperiali percorrendo le cantine delle antiche abitazioni del Quartiere Alessandrino, attraversando il Foro di Cesare per terminare  in prossimità del Foro di Nerva. La visita sarà effettuata dall’archeologo che sta sovrintendendo i lavori di scavo alla via Alessandrina.
 

Leggi tutto

7 maggio 2017

Musei gratis: Villa Adriana

Villa Adriana una villa immensa e di grande suggestione costruita da Adriano come sua residenza imperiale dove il lusso trionfa come espressione stessa del potere. Adriano ha una personalità molto versatile ed un grande appassionato di architettura per cui il complesso monumentale riprende l’iconografia tradizionale con atrio, tablinio, triclinio ecc. ma il tutto viene trasformato in qualcosa di grandioso e i ninfei, padiglioni e giardini si alternano secondo una distribuzione del tutto inusuale.

Leggi tutto

12 maggio 2017

Mostra: Boldini al Vittoriano (visita per max 10 persone)

Giovanni Boldini nasce a Ferrara, si forma a Firenze nel gruppo dei Macchiaioli e sceglie Parigi come sua città adottiva. E’ famoso per i suoi ritratti e per quell’immagine mondana da pittore della Belle Époque che caratterizza la sua produzione a cavallo del secolo: un periodo fecondo quando, pagatissimo e ricercatissimo veniva conteso da tutte le signore del mondo. Boldini non è solo questo: attento osservatore traspone sulle tele la parte più recondita dell’effigiato; minuzioso esecutore dosa colori e tipologie di pennellate in maniera sempre diversa; instancabile studioso continua a riflettere sui grandi pittori del passato. In questa mostra abbiamo un’ampia panoramica e potremo ammirare i primi dipinti del periodo fiorentino quando lontano dai riflettori e dalle pressioni del mercato esprime tutto se stesso  per passare al periodo parigino e al suo rapporto con gli impressionisti.

Leggi tutto

13 maggio 2017

Coppedè: dove l’arte incontra l’esoterico

Varcando la soglia dal grande arco su via Tagliamento si entra in un’isola incantata dove il tempo sembra essersi fermato e dove le palazzine dalle fogge particolari ci evocano ricordi di un mondo fatato. Coppedè ci ha lasciato un vero e proprio gioiello urbanistico dove gli elementi floreali del liberty si intersecano con suggestioni di origine spagnola ma anche con una serie di simboli architettonici ed esoterici.

Leggi tutto

13 maggio 2017

Villa Maraini (apertura speciale)

L‘imponente villa che prende il nome dall’architetto Otto Maraini, di proprietà della Confederazione Svizzera, si trova nel rione Ludovisi accanto a Porta Pinciana. Gioiello architettonico dei primi del ‘900 è un vero capolavoro dello stile liberty arricchito da elementi antichi e anticheggianti.
La maggior parte delle stanze è stata adibita ad uffici e ad eccezione della sala da pranzo è difficile trovare arredi originali ma l’insieme è davvero accattivante e dal momento che sorge su un’alta collina la sua Torre del Belvedere è  il punto più alto di Roma dopo la Cupola di S. Pietro: il panorama che si gode su tutta la città è veramente incomparabile!

Leggi tutto

14 maggio 2017

GITA: La Scarzuola e Bomarzo…un viaggio nell’immaginario

La prima tappa sarà Il Sacro bosco di Bomarzo, un percorso iniziatico concepito con efficaci scenografie vegetali, musiche naturali (scroscio dell’acqua) statue giganti in modo da creare una vera e propria regia delle emozioni. Un “unicum” che “sol se stesso e null’altro somiglia” che ripropone la cultura manierista.
Se per capire Bomarzo bisogna entrare dalla mentalità del committente, il principe Vicino Orsini, singolare personalità del ‘500; per capire la Scarzuola dobbiamo invece partire dalla personalità di un architetto milanese del secolo scorso: Tomaso Buzzi.  Buzzi acquista il convento fondato San Francesco ed oltre a restaurarlo lo trasforma: ne scaturisce la SUA città ideale, la summa della sua carriera, della sua esperienza artistica e del suo immaginario. Una città surreale in cui niente è come ti aspetti.

 

Leggi tutto

21 maggio 2017

Visita all’interno del foro di Traiano,Cesare e Augusto (apertura esclusiva)

I Fori Imperiali sono una delle zone più affascinanti di Roma e da sempre si vedono dall’alto passeggiando da via dei fori Imperiali. Adesso, grazie all’apertura da parte del Comune si può scendere ed effettuare una visita molto più articolata passando sotto via dei Fori Imperiali percorrendo le cantine delle antiche abitazioni del Quartiere Alessandrino, attraversando il Foro di Cesare per terminare  in prossimità del Foro di Nerva. La visita sarà effettuata dall’archeologo che sta sovrintendendo i lavori di scavo alla via Alessandrina.

Leggi tutto

29 giugno 2017

Cilento da scoprire Giovedì 29 Giugno – Domenica 2 Luglio

Il Cilento è un luogo ricco di straordinarie eccellenze: un luogo di cui è facile innamorarsi ed è quello che è accaduto quando siamo stati invitati da Cilentomania a trascorrere una settimana alla scoperta di questi luoghi. Le eccellenze sono tante: naturali, come l’area protetta della costa degli Infreschi dove in un litorale molto frastagliato troviamo macchia mediterranea, grotte e mare cristallino; storiche, come Elea che vanta la nascita della scuola eleatica e che diede i natali a Parmenide e Zenone; archeologiche, come la stessa Elea/Velia che ci mostra oltre a vari resti la Porta Rosa e naturalmente Paestum; artistiche come il complesso di San Lorenzo a Padula ovvero la più grande Certosa in Italia e il più grande chiostro al mondo, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.
Per non parlare delle eccellenze gastronomiche: un luogo dalle tradizioni antiche, dove è nata la dieta mediterranea e che conserva la voglia di genuino e il gusto per il buon cibo!
Che dire poi del piccolo borgo dove soggiorneremo? Ormai ci vivono stabilmente poche anime ma la volontà di farlo rivivere ha portato al recupero dei vecchi immobili rendendoli straordinariamente accoglienti: … in pratica avremo a disposizione un intero paese.  La “sacra” ospitalità del Sud e il loro
amore per il cibo faranno il resto: una vacanza indimenticabile!
Giovedì 29 Giugno:  Grotte S. Angelo e Padula
Venerdì 30 Giugno: Velia e Roccagliosa
Sabato 1 Luglio:         Giorno in barca alla baia degli Infreschi
Domenica 2 Luglio:  Paestum: templi e museo

Details »

Leggi tutto